• Diana Del Bufalo e Paolo Ruffini si sono lasciati, lei: “Lo ringrazio”
    Notizie
    notizie.it

    Diana Del Bufalo e Paolo Ruffini si sono lasciati, lei: “Lo ringrazio”

    L'attrice e cantante Diana Del Bufalo ha annunciato sui social la fine della sua relazione con il noto conduttore toscano Paolo Ruffini.

  • Greta: "Non c'è posto in treno". E le Ferrovie tedesche rispondono...
    Notizie
    Adnkronos

    Greta: "Non c'è posto in treno". E le Ferrovie tedesche rispondono...

    "Mi sono seduta per terra su due treni. Ma non c'è problema".

  • "Non so come abbia fatto. Ha dato tutto". Il post di un padre in sala parto vi emozionerà
    Notizie
    HuffPost Italia

    "Non so come abbia fatto. Ha dato tutto". Il post di un padre in sala parto vi emozionerà

    "Onestamente non so come abbia fatto".

  • Tu sì que vales: Sabrina Ferilli e il vestito che fa impazzire i fan
    Notizie
    notizie.it

    Tu sì que vales: Sabrina Ferilli e il vestito che fa impazzire i fan

    Nella puntata finale di Tu sì que vales molti telespettatori si sono accorti di un dettaglio sconvolgente nella camicietta di Sabrina Ferilli.

  • "Fiera di essere musulmana" e Meloni replica alla Sardina
    Notizie
    Adnkronos

    "Fiera di essere musulmana" e Meloni replica alla Sardina

    "Quello che non mi è chiaro della simpatica ragazza nel video è: perché se tu sei fiera di essere islamica,io non posso esserlo di dirmi cristiana?". Con un tweet la leader di Fratelli d'Italia replica alle parole di una ragazza musulmana che, con il capo avvolto dall'hijab, ha parlato dal palco di San Giovanni nel corso della manifestazione delle Sardine ieri Roma.  "A Salvini e Meloni non piacerà la mia presenza..." aveva detto la giovane, facendo il verso al video tormentone della leader di Fdi, "perché sono una donna, sono musulmana e sono figlia di palestinesi. Non vi permetteremo di aprire le pagine nere del passato, questo è uno Stato di diritto".  Sul palco al fianco della ragazza anche il marito Sulamain Hijazi che oggi sulla sua pagina Facebook provoca la Meloni. "Almeno mia moglie è simpatica" scrive in un post accompagnato da emoticon sorridenti in cui condivide il cinguettio della leader di Fratelli d'Italia.

  • Flirt con professoressa universitaria: bagnino accusato di stalking
    Notizie
    notizie.it

    Flirt con professoressa universitaria: bagnino accusato di stalking

    Un bagnino di 28 anni è stato accusato di stalking contro una professoressa universitaria: dovrà andare a processo con rito immediato.

  • Domenica In, Tiziano Ferro commosso: “Le parole hanno un peso”
    Notizie
    notizie.it

    Domenica In, Tiziano Ferro commosso: “Le parole hanno un peso”

    Tiziano Ferro a Domenica In ha raccontato come si è avvicinato alla musica e come questa gli ha cambiato completamente la vita.

  • Belen a Stefano dopo l’esibizione dei coltelli: “Stai attento”
    Notizie
    notizie.it

    Belen a Stefano dopo l’esibizione dei coltelli: “Stai attento”

    Dopo l'esibizione dei Deadly games, Belen Rodriguez si è lasciata scappare una frecciatina sulla vita coniugale con Stefano De Martino.

  • Vicino al lager dei misteri affiorano 6.500 resti di vittime dell'Olocausto
    Notizie
    AGI

    Vicino al lager dei misteri affiorano 6.500 resti di vittime dell'Olocausto

    Oltre seimilacinquecento reperti. Cenere e frammenti di ossa, ma anche di denti e di teschi. Quasi certamente resti umani di deportati del campo di concentramento di Gusen, in Alta Austria. È la conclusione alla quale sono giunti gli esperti chiamati ad analizzare il materiale scoperto nell'ottobre 2018 \- come rivelò l'Agi - in un seminterrato dimenticato sotto la stazione ferroviaria di Lungitz, che si trova a soli 5 chilometri da Sankt Georgen an der Gusen, la placida cittadina presso la quale sorgeva uno dei più feroci lager del Terzo Reich. Teoricamente un sottocampo di Mauthausen, in realtà molto più grande, con un numero di vittime molto più alto nonché avvolto da una coltre di mistero che in 75 anni solo adesso potrebbe cominciare a diradarsi.Il ritrovamento avvenne durante dei lavori edilizi presso la stazione del paesino nella provincia di Linz, alimentando ancora di più il mistero e le polemiche intorno al lager, dove trovarono la morte anche moltissimi italiani. Senza considerare che vi è una domanda cruciale in tutta questa storia: perché una fossa comune di deportati del campo di Gusen lontano dal campo di Gusen? "Riteniamo che si tratti proprio di resti di deportati di quel campo", ha detto Stephan Matyus, collaboratore del Memoriale di Mauthausen, presentando alla popolazione locale i primi risultati delle analisi compiute finora.È invece la docente universitaria Claudia Theune a rafforzare l'ipotesi più sconvolgente: la cenere ritrovata potrebbe esser stata usata per realizzare la sottostruttura dei binari della stazione di Lungitz. Quando furono rinvenuti i 'reperti' le autorità decisero di scavare anche nel terreno adiacente alla stazione. "Si tratta di resti della prima metà del ventesimo secolo", spiega la professoressa. Il sindaco della cittadina, Ernst Lehner, pensa invece che sia necessario fare "maggiore chiarezza", motivo per cui ha già disposto ulteriori analisi.L'anno scorso era stato uno degli uomini addetti ai lavori edilizi presso la stazione a scoprire per primo uno scheletro. Il cantiere fu immediatamente sospeso, ma i primi reperti - resti di scheletri - si rivelarono del primo Medio Evo. Ma poi, allargando le ricerche, venne fatta una seconda scoperta, da lasciare senza fiato: un vano sotto i binari con altre ossa, comprese parti di teschi, e una gran quantità di ceneri umane. Solo che questa volta apparve chiaro che erano molto più recenti: una quantità di cenere compatibile con l'ipotesi che solo qui, vicino alla stazione, abbiano trovato la morte migliaia di persone.La presidente del Comitato del memoriale di Gusen, Martha Gammer, ha voluto vederci chiaro. "Ho parlato con un professore che si occupa della storia ferroviaria austriaca e con gli esperti del museo locale di Katsdorf vicino Lungitz", ha raccontato all'Agi. "Abbiamo confrontato mappe e documenti relativi alla fabbrica di mattoni in cui tra il 1941 e il 1943 venivano impiegati come lavoratori-schiavi i deportati di Gusen: costoro hanno potuto dimostrare che i binari che coprono le ceneri sono stati costruiti tra settembre 1944 e la fine della guerra, come documentato pure da foto aeree realizzati dalla British Army.Ad un certo punto questa fabbrica fu chiusa e venne usata come deposito per materiali legati alla produzione dei caccia Messerschmitt nelle gallerie di Gusen. In questo edificio ovviamente facevano lavorare i deportati. Non solo: lì accanto sorgeva anche un gigantesco forno".La domanda che pone la presidente del Comitato del memoriale di Gusen è molto chiara: "Questa fornace vicino alla fabbrica di mattoni di Lungitz è stata usata per la cremazione di esseri umani negli ultimi giorni del regime nazista?".(La scoperta della stazione è legata ad un altro dei grandi misteri di Gusen: quante futono, in realtà, le vittime di questo lager? Le cifre ufficiali parlano di 63 mila morti, tra i quali moltissimi italiani. Ma Gammer parla anche di altre migliaia e migliaia di deportati non registrati che, soprattutto verso la fine della guerra, sono stati portati - tra l'altro anche da Auschwitz \- fino a Gusen. Oltre a cià, le incongruenze tra i registri di Mauthausen-Gusen e il numero effettivo di sopravvissuti trovati al momento della liberazione fanno sorgere il sospetto che qui abbiano trovato la morte, negli ultimissimi giorni della guerra, decine di migliaia di detenuti di cui nessuno sa più niente.Sono numerose le testimonianze secondo le quali vi era l'ordine di portare i detenuti nei tunnel e di sterminarli lì, prima che arrivassero gli alleati. Perché? Il sospetto è che qui, nei tunnel di Gusen, i nazisti conducessero vere e proprie ricerche nucleari. Il documentarista austriaco Andreas Sulzer, che da anni lavora sul 'mistero Gusen', ne è convinto: "E' come minimo ragionevole pensare che qui siano stati mandati a morire coloro che sapevano". Quelli che sapevano cosa? Che in queste gallerie erano in corso i progetti nucleari con i quali il nazismo in rotta sperava di capovolgere i destini della guerra.Progetti dei quali gli alleati in arrivo non dovevano assolutamente venire a conoscenza. Il campo di Gusen è in questi giorni sotto i riflettori anche per un'altra notizia: il premier polacco Mateusz Morawiecki ha annunciato che la Polonia intende acquistare parti dell'ex lager: "Non possiamo permettere che questo ex campo di sterminio venga tramutato in un luogo che non è degno della memoria". Si tratta di una parte del campo dove si trovavano il comando del campo e diverse baracche, che fino all'inizio degli anni 2000 erano ancora abitate. "Questo terreno appartiene ancora in gran parte a due famiglie", spiega Martha Gammer. "Ma il governo austriaco non si è mai mosso". Ancora più duro il sindaco di Sankt Georgen, Erich Wahl: "Che la Polonia faccia una proposta del genere è una figuraccia per il nostro Paese. E' l'Austria che ha la responsabilità di realizzare un memoriale dignitoso". Secondo le ultime ricerche storiche, a Gusen trovarono la morte quasi 28 mila detenuti polacchi.

  • Tu Si Que Vales, Gabriele Andriulli: “Non sono un eroe”
    Notizie
    notizie.it

    Tu Si Que Vales, Gabriele Andriulli: “Non sono un eroe”

    L'esibizione e le parole del culturista Gabriele Andriulli nel corso della finale di Tu Si Que Vales hanno commosso giudici e pubblico

  • Podista muore dopo aver corso la mezza maratona di Pisa
    Notizie
    AGI

    Podista muore dopo aver corso la mezza maratona di Pisa

    Un poliziotto di 37 anni, Ryan Tonna, maltese e in servizio nella Drug Squad di Malta, è morto a Pisa mentre pranzava dopo circa due ore dalla conclusione del percorso di 21 km della mezza maratona della Cetilar Maratona di Pisa.L'uomo, intorno alle 13, era andato a pranzo assieme a un gruppo di connazionali in un ristorante sotto la Torre di Pisa vicino all'arrivo della maratona. Qui, secondo quanto raccontano alcuni testimoni, l'uomo si sarebbe alzato da tavola rosso in viso e diretto verso l'uscita come in cerca di aria.Svenuto davanti al locale, è stato soccorso sulla piazza dal personale medico della Croce Rossa che si trovava in loco a supporto dell'organizzazione della Maratona. I medici hanno tentato ogni tipo di soccorso, anche con il defibrillatore, ma l'uomo è morto. Sul posto è intervenuta la polizia scientifica per eseguire i rilievi e risalire alle effettive cause della morte che saranno accertate dall'autopsia.

  • Villaggio di Babbo Natale da sogno a incubo: battaglia per i rimborsi
    Notizie
    notizie.it

    Villaggio di Babbo Natale da sogno a incubo: battaglia per i rimborsi

    Numerose le segnalazioni giunte alla Federconsumatori Milano che chiede quindi di aprire un tavolo su eventuali indennizzi

  • Sardine, la coordinatrice Jasmine: “Cosa c’è dietro al movimento”
    Notizie
    notizie.it

    Sardine, la coordinatrice Jasmine: “Cosa c’è dietro al movimento”

    La coordinatrice di '6000 Sardine', Jasmine Cristallo ha rivelato cosa si nasconde dietro al movimento organizzato e fondato da Mattia Santori.

  • Bertinotti a Giorgia Meloni: “Corretta e leale avrà un ruolo centrale”
    Notizie
    notizie.it

    Bertinotti a Giorgia Meloni: “Corretta e leale avrà un ruolo centrale”

    In una recente intervista, Fausto Bertinotti ha elogiato la leader di FdI, Giorgia Meloni: le sue parole però hanno un riferimento particolare.

  • Reha, 11 anni, vince la corsa con le scarpe di gesso e garze
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Reha, 11 anni, vince la corsa con le scarpe di gesso e garze

    A soli 11 anni la piccola atleta delle Filippine ha vinto tre medaglie d'oro, correndo con scarpe fatte a mano. Create e cucite con gesso e bende e con il simbolo del marchio "Nike" disegnato.

  • Colin Firth e Livia Giuggioli si sono lasciati dopo 22 anni
    Notizie
    DonneMagazine

    Colin Firth e Livia Giuggioli si sono lasciati dopo 22 anni

    Colin Firth e Livia Giuggioli hanno messo fine al loro matrimionio dopo ben 22 anni. Come mai si sono lasciati?

  • Parolacce e bestemmie boom, ecco quelle più usate
    Notizie
    Adnkronos

    Parolacce e bestemmie boom, ecco quelle più usate

    Negli ultimi 30 anni gli italiani sono diventati più scurrili. Rispetto agli anni ‘90, diciamo infatti due terzi in più di volgarità e tre volte più spesso. E le bestemmie sono più che quadruplicate. Al top delle parolacce degli italiani rimane 'c...zzo', seguito da imprecazioni religiose che richiamano Dio o la Madonna. Molto 'citate' anche 'merda' e 'minchia' che hanno scalato la classifica. E' quanto emerge dalla statistica, inedita, che sarà pubblicata sul sito www.parolacce.org e che l'Adnkronos è in grado di anticipare.  "Questa fotografia è resa possibile da una nuova indagine linguistica, il corpus 'KiParla', elaborata dalle università di Bologna e di Torino" spiega il linguista Vito Tartamella autore del sito parolacce.org, l'unico dedicato allo studio del turpiloquio. "Grazie a questo database, ho potuto aggiornare gli ultimi dati disponibili sul turpiloquio nella lingua parlata, che risalivano a 27 anni fa" aggiunge. Dunque, "un’occasione due volte preziosa perché ci permette di capire quali sono le espressioni volgari più usate oggi, ma anche -continua il linguista- di vedere come sono cambiate le nostre abitudini linguistiche negli ultimi 5 lustri”. La ricerca precedente, realizzata sempre da Tartamella, si basava sul Badip (Banca dati dell’italiano parlato), un corpus linguistico, ovvero un database consultabile per varie analisi. L’indagine risaliva al 1992, grazie a un’iniziativa pionieristica guidata dal linguista Tullio De Mauro. "Un gruppo di ricercatori -ricorda Tartamella- aveva registrato 57 ore di conversazioni in varie città e ambienti, e poi le aveva trascritte, conteggiando ogni parola pronunciata. Era nato così il Badip (Banca dati dell’italiano parlato), un corpus linguistico, ovvero un database consultabile per varie analisi".  "In questo database avevo inserito le 301 parolacce presenti sul vocabolario della lingua italiana, che si trovano nel mio libro 'Parolacce', stilando così la classifica delle più usate. La ricerca che ha dato vita al nuovo corpus 'KiParla', pubblicato questo autunno, è stata fatta in modo simile" spiega ancora Tartamella. I ricercatori - coordinata dai linguisti Caterina Mauri dell'Università di Bologna, Eugenio Goria, Silvia Ballarè e Massimo Cerruti dell'Università di Torino, hanno registrato e trascritto più di 70 ore di conversazioni nelle città di Bologna e di Torino.  "E in questo database -prosegue Tartamella- ho inserito le stesse 301 parolacce, per verificare quali e quanto spesso fossero state pronunciate". "Negli anni ‘90 sono state censite 45 espressioni volgari; oggi sono diventate 75, con una crescita del 67%. Dunque, il nostro arsenale di volgarità oggi è più fornito e vario rispetto al passato. E le diciamo più spesso: 27 anni fa le parolacce rappresentavano lo 0,08% delle parole pronunciate, oggi sono triplicate salendo allo 0,21%: rimangono un’eccezione, ma un’eccezione più abituale rispetto al passato" conclude Tartamella.

  • Veterinario confonde i numeri di telefono e sopprime il cane sbagliato
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Veterinario confonde i numeri di telefono e sopprime il cane sbagliato

    Ziggy è stato soppresso dopo che il veterinario ne aveva chiesto il permesso al proprietario sbagliato.

  • Verissimo, Juliana e Stoppa: “Dopo la proposta le è venuto il vomito”
    Notizie
    notizie.it

    Verissimo, Juliana e Stoppa: “Dopo la proposta le è venuto il vomito”

    Ospiti a Verissimo, Juliana Moreira ed Edoardo Stoppa raccontano il loro amore. L'inviato di Striscia la Notizia confida: "Lei è quello che si vede"

  • Gesti da suprematisti bianchi durante una festa militare, aperta una indagine negli Usa
    Notizie
    AGI

    Gesti da suprematisti bianchi durante una festa militare, aperta una indagine negli Usa

    Cadetti militari hanno rivolto verso le telecamere gesti riconducibili al suprematismo bianco durante la diretta televisiva per la festa annuale delle forze navali e dell'esercito. Gli ufficiali hanno avviato un'indagine. Lo riporta il Wall Street Journal. L'episodio è avvenuto durante la partita celebrativa di football, a Philaldelphia, a cui ha partecipato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.E' il giorno in cui si radunano i cadetti dell'Accademia militare di West Point e dell'Accademia navale di Annapolis. Durante la diretta televisiva con il giornalista, in piedi in tribuna tra i cadetti, alcuni di loro, alle sue spalle, hanno fatto il segno dell'ok, con pollice e indice, distendendo e allargando le altre tre dita a formare una "w": nella recente simbologia americana, il segno dell'ok indica, con l'indice e il pollice, la "p", mentre le altre dita formano la "w", che stanno per White Power, potere bianco.Il gesto ha cominciato ad assumere una connotazione razzista, secondo l'ong Anti-Defamation League, intorno al 2017, quando venne usato nei raduni dei suprematisti. I cadetti hanno rivolto il gesto alle telecamere di Espn. Il video è diventato virale. "Siamo consapevoli del suo significato - ha detto la portavoce dell'accademia di Annapolis, la comandante Alana Garas - e andremo a fondo per capire il perché è stato fatto quel gesto". L'anno scorso era finita nel mirino la Guardia Costiera, quando un membro del servizio aveva rivolto lo stesso gesto verso le telecamere. Il comando ricevette una nota ufficiale di condanna. pic.twitter.com/9u0s3Sgio0 — Looky Yonder (@YonderLooky) December 14, 2019

  • Giorni festivi e ponti 2020: ecco le date più importanti
    Notizie
    notizie.it

    Giorni festivi e ponti 2020: ecco le date più importanti

    Quali saranno i giorni festivi e i ponti del 2020? Ecco le date più importanti del nuovo anno da segnare per organizzare al meglio le proprie vacanze

  • Dramma Macerata: ferisce l’amico con coltello, poi si getta dal ponte
    Notizie
    notizie.it

    Dramma Macerata: ferisce l’amico con coltello, poi si getta dal ponte

    Un ragazzo di 19 anni ha colpito con un coltello un amico di 24, forse al culmine di una lite, e poi si è gettato nel lago di Cingoli (Macerata).

  • Romina Power ricorda Jolanda: il tenero scatto con lei e la figlia
    Notizie
    notizie.it

    Romina Power ricorda Jolanda: il tenero scatto con lei e la figlia

    Romina e Jolanda erano come mamma e figlia: l'ex moglie di Al Bano ha voluto ricordare un momento molto felice che la legava alla suocera.

  • L’Ue come Auschwitz, con l'Inghilterra in fuga dal campo di sterminio: bufera sulla vignetta
    Notizie
    HuffPost Italia

    L’Ue come Auschwitz, con l'Inghilterra in fuga dal campo di sterminio: bufera sulla vignetta

    Il gruppo del Partito Democratico in Campidoglio chiede alla sindaca VirginiaRaggi di "prendere le distanze" dal vignettista Mario Improta, detto Marione,per il contenuto delle tavole che ha pubblicato nelle ultime ore su Facebook.

  • Padova, studente 25enne trovato morto nel suo appartamento
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Padova, studente 25enne trovato morto nel suo appartamento

    A trovare il corpo senza vita di Giacomo Davanzo è stato il coinquilino. Mistero sulle cause della morte.