È corsa a due per raccogliere l'eredità di Angela Merkel

·2 minuto per la lettura

AGI - Il duello è ora ufficiale: in corsa per succedere ad Angela Merkel ci sono il socialista bavarese Markus Soeder e il leader della Cdu Armin Laschet, entrambi in corsa per prendere la guida dei conservatori alle elezioni si settembre in Germania, un duello che comunque -assicurano- sarà risolto rapidamente.

I presidenti dei due partiti del blocco del cancelliere tedesco, Angela Merkel, hanno confermato entrambi la propria disponibilità. In una conferenza stampa dopo una riunione della leadership del gruppo parlamentare conservatore, Laschet, ha riferito di aver avuto una "lunga conversazione" con Soeder  in cui entrambi hanno espresso la disponibilità e ha aggiunto che hanno convenuto che è necessaria una soluzione "pronta e rapida".

 "Il processo è chiaro, la disposizione di entrambi è sul tavolo, il compito anche è evidente", il dibattito proseguirà negli organi del partito, ma -ha aggiunto Laschet - non si è ancora deciso il quorum che dovrà raggiungere il candidato finale. Anche Soeder ha confermato che il desiderio di entrambi è si arrivi a una scelta "rapida, meglio prima che dopo", ma che l'importante non sono le "ambizioni" di ciascuno, ma il bene dell'unione Cdu/Csu e della Germania. 

Quanto ai recenti sondaggi, secondo i quali il blocco conservatore perderebbe considerevolmente consensi rispetto alle elezioni del 2017, Soeder ha riconosciuto che "c'è un notevole margine di rialzo" nei cinque mesi che mancano alle elezioni. "Il nostro obiettivo deve essere quello di arrivare primi. E il nostro avversario è chiaramente definito in questa 'corsa' per la vittoria e la Cancelleria: sono i Verdi".

Secondo il più recente sondaggio della televisione pubblica Zdf, considerato il barometro politico più affidabile del Paese, se si tenessero ora le elezioni il blocco conservatore otterrebbe il 28% dei voti (rispetto al 32,9% delle elezioni di settembre 2017), mentre i Verdi volerebbero al 23% del sostegno (erano all'8,9%). I socialdemocratici raggiungerebbero il 15% (20,5%); i liberali, il 9% (10,7%); la Linke, 7% (9,2%); e la destra di AfD, il 12% (12,6%).

 Lo stesso sondaggio realizzato dall'istituto demografico Forschungsgruppe Wahlen tra il 23 e il 25 marzo rivela che il 56% degli intervistati ritiene che Soeder sia il candidato più idoneo alla cancelleria, seguito dal socialdemocratico Olaf Scholz (39 %) e dai Verdi Robert Habeck (28%) e Annalena Baerbock (25%), mentre solo il 23% ritiene adatto Laschet.