È difficile incontrare chi sa cosa significa essere demisessuali

demisessuale

Robert Mooney è demisessuale. A 16 anni ha scoperto in maniera causale di sentire attrazione fisica solo per persone con cui instaura un legame affettivo. Questo ragazzo inglese ha raccontato su Metro.co.uk. la sua storia: il suo rapporto con le relazioni e il sesso e anche le difficoltà delle persone ad accettare la sua condizione.

Cosa significa essere demisessuale

La demisessualità è un orientamento sessuale in cui si sente attrazione fisica solo per persone con cui si instaura un legame affettivo. Dunque, a differenza degli asessuali che non possono essere sessualmente attratti da altre persone, per i demisessuali questa possibilità esiste ma solo dopo aver instaurato un forte legame con qualcuno. Robert Mooney ha scoperto che questa parola lo rappresentava come persona quando è arrivato al college all’età di 16 anni e tutti i sui compagni sembravano molto presi dal sesso. “In segreto, l’idea di avere una relazione sessuale mi ha fatto impazzire, il che mi ha fatto sentire non solo strano, ma strano per i miei amici. Quindi ho fatto quello che fanno tutti quando hanno un problema che non sanno come risolvere – l’ho cercato su Google”: ha raccontato Robert. Proprio su Internet è arrivata la risposta che cercava: la sua era demisessualità.

La storia di Robert

Robert Mooney ha dovuto affrontare dei momenti difficili dopo aver rivelato la sua natura. Le reazioni alla rivelazione sono state miste. Il suo migliore amico (che da allora è diventato asessuato) ha accettato ma per i genitori è stato più difficile. La sua ragazza di allora non è riuscita a capirlo e l’ha lasciato. “Sono consapevole che non tutti saranno in grado di accettare la mia sessualità. In numerose occasioni, sono stato indicato come una “pianta” – un insulto comune a quelli dello spettro asessuato dato che le piante possono riprodursi asessuatamente. È stato un attacco a una parte molto personale della mia vita, ma ho scoperto che potevo scrollarmene di dosso: ho visto quella scelta della lingua come un segno di immaturità e preferirei di gran lunga se le persone si informassero sulle diverse identità sessuali: ha detto il giovane.