È morta Lucia Bosé, era ricoverata in Spagna per una polmonite

È morta Lucia Bosé, era ricoverata in Spagna per una polmonite

Roma, 23 mar. (askanews) – È morta Lucia Bosé, aveva compiuto 89 anni lo scorso 28 gennaio. L’attrice non era in buone condizioni di salute ed è scomparsa in ospedale a Segovia dove era ricoverata, secondo i media spagnoli che citano fonti della famiglia, a causa di una polmonite.

A dare l’annuncio è stato il figlio Miguel Bosé sui social, in un post accompagnato da una foto con la madre sorridente affacciata a una finestra blu come i suoi capelli: “Cari amici vi comunico che mia madre è appena venuta a mancare”, ha scritto.

Lucia Bosé da anni viveva a Segovia, in Spagna, le figlie Paola e Lucìa a Valencia mentre il primogenito Miguel in Messico. Lucia Borloni, questo il suo vero nome, fu scoperta da Luchino Visconti e lanciata dalla vittoria di Miss Italia nel ’47. Ha lavorato con i più grandi: da Michelangelo Antonioni in capolavori del neorealismo come “Cronaca di un amore” a Luciano Emmer ne “Le ragazze di piazza di Spagna”, con Citto Maselli ne “Gli sbandati”, con i Taviani in “Sotto il segno dello scorpione” e con Federico Fellini in “Fellini Satyricon”. E a livello internazionale fu scelta da maestri come Luis Bunuel e Jean Coctaeu.

Per la sua bellezza e le forme generose era considerata, insieme a Gina Lollobrigida e Sophia Loren, tra le “maggiorate” del cinema italiano. Dopo una lunga storia con Walter Chiarì sposò il torero Luis Miguel Dominguìn da cui ebbe tre figli. Negli ultimi anni aveva lavorato anche con Francesco Rosi, Ferzan Ozpetek in “Harem Suarè” e Roberto Faenza ne “I vicerè”.