È morto Angelo Guglielmi

Angelo Guglielmi
Angelo Guglielmi

È morto all’età di 93 anni Angelo Guglielmi. Il noto dirigente Rai è deceduto nella notte tra domenica 10 e lunedì 11 luglio 2022. Come direttore di Rai3 ha reso famosi ed ha lanciato moltissimi programmi che tutt’oggi esistono. Anche personaggi del calibro di Fazio ed Augias devono tanto a Guglielmi.

Angelo Guglielmi è morto: la sua carriera

Classe 1929, Angelo Guglielmi è nato ad Arona il 2 aprile. Dopo la laurea in Lettere all’università di Bologna, vinse il concorso in Rai e da quel momento la sua vita e quella di Rai3 sono cambiate. Programmi a noi noti, che si possono definire quasi storici o immortali, sono stati portati proprio da Guglielmi sugli schermi degli italiani. Dal 1987 al 1994 Guglielmi ha lanciato programmi come: “Telefono giallo“, “Samarcanda“, “Un giorno in pretura“, “La Tv delle ragazze“, “Blob“, “Chi l’ha visto?“, “Avanzi“, “Tunnel” e “Storie maledette“. Una breve ma importante parentesi a Rai2, nel 1998, ha visto la nascita, sotto la sua direzione, del programma “Quelli che il calcio“. Oltre alla carriera come dirigente Rai, Guglielmi dal 2004 al 2009 è stato assessore alla cultura al Comune di Bologna.

Il ricordo di conduttori, attori e politici

La scomparsa di Angelo Guglielmi ha lasciato un vuoto in molti conduttori ed attori noti in Italia. I Social Network iniziano a riempirsi di messaggi di cordoglio per la scomparsa del dirigente Rai. Fabio Fazio, storico conduttore di Rai3, ha twittato: “Angelo Guglielmi ha cambiato la Tv rendendola contemporanea e imponendo una rigorosa linea narrativa alle cose che faceva: la Tv come racconto della realtà. Gli devo moltissimo. “La cultura non è una cosa ma un modo di fare le cose”. Questa la sua lezione più importante”.

Anche l’attore Alessandro Gassmann l’ha ricordato con queste parole: “Angelo Guglielmi è stato un grande innovatore per la televisione italiana. Colto, elegante, sobrio. RIP”.

Per quanto riguarda il mondo della politica, a rivolgere un pensiero al dirigente Rai deceduto è stato Enrico Letta. Il leader dem ha scritto: “Con Angelo Guglielmi ci lascia un grande italiano. Un uomo che è riuscito a unire cultura e televisione e ha lasciato una traccia profonda e tutta positiva nel sistema mediatico italiano.”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli