È morto Carlo Castagna, nella strage di Erba perse moglie, figlia e nipotino

Huffington Post
L'ultimo saluto di Carlo Castagna alla moglie Paola Galli, vittima della strage di Erba

È morto in un ospedale di Como, dopo una breve malattia, Carlo Castagna, l'uomo che nella 'strage di Erba' perse moglie, figlia e il nipotino. Castagna si è spento all'età di 75 anni. A dare la notizia della sua morte sono stati i figli Pietro e Giuseppe che su Facebook hanno scritto: "ne abbiamo passate tante insieme ma tu eri per noi sempre una guida, un esempio da seguire e da ammirare, e pur sapendo che adesso sarai felice perché hai ritrovato la tua Polly, Raffaella e il piccolo Fefè, a noi lasci una voragine di vuoto immensa e ci mancherai infinitamente".

Polly (la moglie Paola Galli), Raffaella e Fefè (il nipotino Youssef) sono 3 delle 4 vittime della 'strage di Erba' (11 dicembre 2006), per la quale i coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi stanno scontando l'ergastolo.

Castagna, un noto imprenditore della zona, era un uomo profondamente cattolico e aveva perdonato gli autori della strage, condannati grazie alla testimonianza di una quinta persona (Mario Frigerio), rimasta gravemente ferita ma sopravvissuta miracolosamente al massacro, diventando così il test chiave che portò alla condanna di Olindo e Rosa.

Continua a leggere su HuffPost