È morto lo chef di Palermo Salvo D'Antoni a 48 anni a causa del Covid

·2 minuto per la lettura
covid salvo dantoni
covid salvo dantoni

Ennesima vittima del Covid: è morto il 48enne chef palermitano, Salvo D’Antoni. Aveva viaggiato per il mondo per ampliare le sue conoscenze culinarie.

Covid, morto lo chef palermitano Salvo D’antoni

È morto a 48 anni lo chef palermitano Salvo D’Antoni, molto apprezzato sia in città che in provincia per la sua esperienza. Il cuoco aveva condotto una vita fatta di viaggi per ampliare le sue conoscenze culinarie: dagli Stati Uniti alla Francia, fino alla Spagna e poi in varie città italiane.

Poi la malattia: lo chef aveva contratto il Covid. Decine i messaggi sui social che lo ricordano, parole di dolore, ma anche ricordi felici legati alla sua attività e al suo lavoro che svolgeva con immenso amore, sempre con il sorriso sulle labbra.

Covid, morto lo chef Salvo D’Antoni: il ricordo dell’amico Sergio

Salvo amava la cucina, il suo lavoro e la vita. Tutti lo ricordano sempre accogliente con i clienti e felice di poter condividere le sue crazioni con loro. Queste le struggenti parole dell’amico Sergio:

«Non riesco ancora a crederci. Le vere amicizie non hanno mai fine né età… ed oggi questo maledetto covid mi porta via un fratello e con lui un pezzo del mio cuore. Nemmeno la morte può impedirmi di volerti bene e sono sicuro che con la tua allegria e la tua musica farai ridere e ballare tutti gli angeli del paradiso».

Covid, morto lo chef Salvo D’Antoni: il ricordo e i funerali

«Sentite condoglianze per la perdita di un amico e chef, maledetto Covid, Salvo D’Antoni è tornato alla casa del Padre. Un saluto di vicinanza alla sua famiglia, dalla delegazione Puglia ristoworld Italy … ciao amico che sicuramente da lassù sarai presente in noi».

Queste le parole di Ristoworld, l’associazione di cui chef Salvo faceva parte e per la quale era rappresentante nella sezione di Plermo.

Il funerale si terrà nella chiesa parrocchiale Mater Dei di Valdesi, a Mondello, il 24 dicembre alle 9.30 di mattina. Ad annunciarlo sono i parenti tramite un post su Facebook.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli