È morto Luigi Amicone, esponente di CL e direttore di Tempi

·1 minuto per la lettura

Un infarto nella notte, in utili i soccorsi e il trasporto all’ospedale San Gerardo di Monza. Luigi Amicone è morto a 65 anni. 

La politica e il giornalismo milanese sono in lutto per la scomparsa improvvisa dell’ex consigliere comunale di Forza Italia, non eletto alle ultime amministrative, noto soprattutto come uno degli intellettuali di riferimento di Comunione e Liberazione e fondatore del settimanale Tempi, di cui era ancora direttore.

Un mese fa, da candidato a Palazzo Marino, annusando la sconfitta del pediatra Luca Bernardo contro Beppe Sala, s’era scagliato contro Matteo Salvini: “Ha confuso Milano con Milano Marittima. La gente è sconcertata, si poteva vincere a mani basse ma si va verso una sconfitta a mani alzate”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli