È morto Stefano Tabarelli de Fatis, vicecomandante dei VdF di Baselga

steffano tabarelli de fatis

Il vicecomandante dei Vigili del Fuoco di Baselga del Bondone, Stefano Tabarelli de Fatis, è morto all’età di 29 anni nel pomeriggio di giovedì 12 dicembre. Il giovanissimo pompiere ha avuto un malore improvviso intorno alle ore 15:30. La sua scomparsa ha gettato l’intera popolazione nel dolore e ha sconvolto anche i tanti colleghi che lavoravano al suo fianco. Stefano lascia la fidanzata Arianna e i suoi genitori, con i quali ancora viveva. I conoscenti e gli amici lo descrivono come una persona allegra, intraprendente, educata e tranquilla. Il suo profilo social è pieno di dediche e ricordi oltre ai messaggi di cordoglio.

Morto Stefano Tabarelli de Fatis

Stefano Tabarelli de Fatis aveva accusato un mal di testa poco prima di morire. Erano le 15:30 circa di giovedì 12 dicembre quando improvvisamente il giovane ha avuto un malore. Stefano aveva soltanto 29 anni ed era già il vicecomandante del corpo dei Vigili del Fuoco di Baselga del Bondone. Il suo lavoro lo svolgeva con dedizione e impegno. Oltre a questo, inoltre, era anche macchinista sui treni, sempre pronto a intervenire nei casi di pericolo.

Una nota diffusa dai colleghi dei corpi dei Vigili del Fuoco di Baselga esprime profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia e alla fidanzata Arianna: “Abbiamo tutti perso un amico…Un grande amico, Ciao Taba Il tuo comandante e amico Gianluca“. Il suo profilo Facebook, in queste ore, è assalito da dediche e cordoglio dei tantissimi amici e conoscenti che sono rimasti sconvolti dalla sua scomparsa. “Che brutto scherzo ci hai fatto… – scrive un’amica di Stefano -. Stavolta invece delle nostre tante risate, ci hai fatto piangere tutte le nostre lacrime… Guida i nostri treni dal cielo adesso… I nostri cuori daranno sempre il pronti al tuo ricordo… Ciao, Maestro!“.