È stata riaperta la stazione di Vigna Clara a Roma. Ci sono voluti 30 anni

Minichiello / Agf

AGI - Riapre dopo oltre 30 anni di stop la stazione ferroviaria di Vigna Clara, tratto strategico per il quadrante nord di Roma e il completamento dell'anello ferroviario cittadino. Realizzata per i Mondiali di Italia 1990, la stazione funzionò poco più di una settimana per poi essere chiusa al termine della competizione calcistica, quindi venne sequestrata nel 1993 per presunte irregolarità nei lavori.

Nel 2014 sono stati avviati i cantieri di Rfi per la ristrutturazione, ma l'iter burocratico di un ricorso presentato dei residenti, per le possibili vibrazioni causate ai palazzi dai convogli, ha allungato ulteriormente i tempi.

Lunedì 13 giugno è partito il collegamento ferroviario tra Vigna Clara e Valle Aurelia. La riattivazione della tratta - spiega Rfi - rappresenta un primo passo importante verso la chiusura dell'anello ferroviario e un traguardo fondamentale per la mobilità sostenibile di Roma nord, grazie alla connessione con le linee A e B della metropolitana e la linea Fl3 per Viterbo.

Il restyling della stazione ha completamente modificato e rinnovato il fabbricato viaggiatori, creando servizi destinati ai passeggeri, riqualificato i marciapiedi a servizio dei treni, sostituiti gli ascensori, ammodernati i locali tecnologici, gli impianti di illuminazione e la segnaletica. L'investimento complessivo è stato di circa 6,1 milioni di euro.

"L'attivazione della linea e la riapertura della stazione di Vigna Clara rappresentano per noi un momento storico", sottolinea Vera Fiorani, commissaria straordinaria per la chiusura dell'anello ferroviario di Roma e amministratrice delegata di Rfi. "Nonostante le numerose difficoltà incontrate in questi anni - prosegue - non ci siamo mai fermati e finalmente oggi possiamo riattivare la tratta e aprire le porte di una stazione completamente rinnovata. Ora il nostro impegno è quello di realizzare il raddoppio della Valle Aurelia-Vigna Clara per il Giubileo del 2025 e progressivamente la chiusura dell'anello ferroviario, con il proseguimento della linea verso Val d'Ala e Nomentana".

Sulla linea da oggi saranno attivi 18 collegamenti giornalieri feriali, con 6 coppie di treni per S. Pietro e 3 fino a Roma Ostiense. I nuovi servizi copriranno i circa 7,5 chilometri di linea tra Vigna Clara e Valle Aurelia in meno di 10 minuti, ai quali se ne aggiungeranno ulteriori 15 per Roma Ostiense, fermando nelle stazioni intermedie di Roma S. Pietro, Quattro Venti e Roma Trastevere.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli