È stato fermato ad un check-point al confine con la Polonia mentre provava ad attraversare

L'ex presidente ucraino Poroshenko
L'ex presidente ucraino Poroshenko

Petro Poroshenko ci riprova, l’ex presidente ucraino tenta di lasciare il paese ma viene fermato ad un check-point al confine con la Polonia mentre provava ad attraversare. A riportare la notizia del secondo tentativo di Poroshenko di mettere un confine di stato fra sé e le truppe di Vladimir Putin il sito di notizie ucraino Strana che ha lanciato una notizie ripresa di tutti i media di Kiev. L’ex presidente ha tentato per la seconda volta di lasciare il Paese attraverso lo stesso valico di frontiera.

GUARDA ANCHE - Ucraina: "nuove armi pesanti o saremo costretti a ritirarci da Lugansk"

L’ex presidente ucraino Poroshenko ci riprova

Telegram spiega che Petro Poroshenko tava cercando di lasciare l’Ucraina ed entrare in Polonia attraverso il checkpoint Rava-Rus’ka, nella regione di Leopoli. Tuttavia non gli è andata bene ed è stato fermato dagli agenti di pattuglia allo stesso posto di blocco. Dal canto suo Iryna Herashchenko, parlamentare ucraina del partito ‘Solidarietà Europea’ di Poroshenko, ha spiegato cosa volesse fare Poroshenko oltre confine.

“Voleva partecipare ad eventi internazionali”

A suo dire l’ex presidente dovrebbe partecipare a diversi eventi internazionali nella sua veste istituzionale di parlamentare, perciò ha cercato di lasciare l’Ucraina. Tuttavia “è stato fermato dalle guardie di frontiera ucraine”. Sul perché Poroshenko abbia così fretta di lasciare il paese è presto detta: secondo alcuni le posizioni oltranziste dell’ex presidente lo rendono un obiettivo ideale per le truppe di Mosca.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli