È stato pubblicato il discorso in difesa di Libra che Zuckerberg terrà al Congresso

a. galiani a. rociola

"Voglio essere chiaro, questo non è il tentativo di creare una moneta sovrana". Lo sostiene il numero uno di Facebook, Mark Zuckerberg, riferendosi a Libra, la moneta digitale proposta da Facebook, nel testo che presenterà domani alla commissione servizi finanziari della Camera Usa. Secondo Zuckenberg Libra "estenderà la leadership finanziaria dell'America".

"Mentre discutiamo di questi problemi, il resto del mondo non sta aspettando. La Cina si sta muovendo rapidamente per lanciare idee simili nei prossimi mesi", ha detto Zuckerberg nelle sue osservazioni. "Libra - aggiunge - sarà sostenuta principalmente da dollari e credo che estenderà la leadership finanziaria americana così come i nostri valori democratici e la supervisione in tutto il mondo. Se l'America non si innova, la nostra leadership finanziaria non sarà garantita".

Senza approvazione Usa, Facebook non farà parte del progetto

Il progetto Libra non partirà nel mondo senza prima il consenso degli Stati Uniti, ha poi assicurato Zuckerberg. Il fondatore di Facebook ritarderà il lancio della moneta digitale fino - ha sottolineato - a quando non saranno affrontati i nodi normativi sollevati dal Congresso. "Voglio essere chiaro - si legge nel testo - Facebook non farà parte del lancio del sistema di pagamenti di Libra in nessuna parte nel mondo finché i regolatori degli Usa non approveranno".

"Questo non è il tentativo di creare una moneta sovrana - ha scritto Zuckerberg nelle sue osservazioni - come i sistemi di pagamento online ora esistenti, è solo un modo che consente alle persone di trasferire denaro. Le politiche monetarie sono decise dalle Banche centrali e non da Libra. La 'Libra Association' non ha intenzione di competere con nessuna delle monete sovrane o di entrare nell'arena della politica monetaria. Lavorerà con la Federal Reserve e le altre banche centrali responsabili delle politiche monetarie per assicurarci che ciò avvenga". Libra, ha continuato nel ragionamento, "è stata creata con l'intenzione di garantire la sicurezza economica e la stabilità".

La Libra Reserve, e le rassicurazioni al Congresso

"Libra è stata creata con l'obiettivo di rispettare la sicurezza economica e la stabilità, e sarà totalmente sostenuta dalla Libra Reserve", scrive Zuckerberg nel testo. La Libra Reserve è il meccanismo studiato dalla Libra Association per stabilizzare il prezzo della valuta digitale.

Libra è una stablecoin, una criptovaluta che però non è soggetta a grandi variazioni di prezzo come per esempio Bitcoin o Ethereum. La sua stabilità è dovuta al fatto di essere ancorata a un paniere di valute e accumula riserve liquide e stabili, come ad esempio titoli di Stato. Per ogni Libra 'creata' dalla tecnologia blockchain che supporta il progetto, sarà depositato un asset di pari valore. E il dollaro statunitense, si legge nel testo della lettera del fondatore di Facebook, sarà la moneta più rappresentata nel paniere di valute.

Zuckerberg nel suo discorso riconosce che Facebook ha fallito in passato nella protezione dei dati e della privacy, e che questo ha portato molti a pensare che "non siamo i messaggeri ideali in questo momento", ma argomenta che il progetto Libra finirà per dare benefici a molte persone, comprese quelle che al momento sono fuori dal sistema bancario: "Il progetto Libra è pensato per promuovere l'inclusione finanziaria attraverso un sicuro, economico e efficiente sistema per inviare e ricevere pagamenti nel mondo. Ricerche dimostrano che l'accesso ai servizi finanziari aiuta le persone a migliorare la propria condizione di povertà, ed è particolarmente utile per le donne nelle economie in via di sviluppo".