È stato spento anche l'ultimo reattore della centrale di Kiev

reattore zaporizhzhia
reattore zaporizhzhia

Anche l’ultimo reattore nucleare ancora in funzione della centrale di Zaporizhzhia è stato spento: lo hanno reso noto le autorità ucraine.

Spento anche l’ultimo reattore della centrale di Zaporizhzhia

La centrale nucleare di Zaporizhzhia è stata al centro dell’attenzione mediatica in Ucraina nell’ultimo mese, ma oggi questo fulcro d’interesse potrebbe essersi esaurito. Infatti, l’agenzia nucleare statale Energoatom ha annunciato che il sesto ed ultimo reattore della centrale di Zaporizhzhia non produce più elettricità.

Anche l’ultimo reattore della centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia che era ancora attivo è stato spento, e ne hanno dato l’ufficialità anche le autorità. Il sito di Zaporizhzhia si trova nell’omonima città sud-orientale dell’Ucraina, e che attualmente è sotto il controllo dei russi.

Il comunicato dell’agenzia nucleare: “In corso i preparativi per il raffreddamento”

Come anticipato, la chiusura della centrale è stata ufficializzata dalla società Energoatom, azienda di Stato ucraina che si occupa della gestione delle quattro centrali nucleari attive nel territorio del paese e dello smantellamento dei tre reattori superstiti della centrale di Chernobyl.

«Oggi, 11 settembre 2022, alle 03:41 (le 2:41 in Italia, ndr), l’unità n. 6 della ZNPP è stata scollegata dalla rete elettrica. Sono in corso i preparativi per il raffreddamento e il trasferimento allo stato freddo».

Questo il contenuto del comunicato.