È un giallo la morte dell'ex fidanzata di Jerome Boateng

·1 minuto per la lettura

AGI - Kasia Lenhardt, modella e compagna 25enne del calciatore tedesco Jerome Boateng, è stata trovata senza vita nel suo appartamento di Berlino. I due si erano lasciati una settimana fa. Sulle cause della morte sono in corso le indagini, ma per ora, secondo quanto riferiscono diversi media, l'ipotesi più accreditata è quella del suicidio. Lenhardt, di cittadinanza polacca, lascia un figlio avuto da un altro uomo che proprio ieri ha compiuto sei anni. Un'amica di Kasia ha raccontato al Daily Mail: "Ieri era il compleanno di suo figlio Noah e Kasia stava a casa. Un suo parente ha chiamato la polizia perché non riusciva a contattarla".

VIDEO - Melissa Satta ufficializza l’addio a Boateng: le sue parole

La giovane donna "è morta una settimana dopo la fine della relazione annunciata da Boateng in un'intervista in cui ha detto cose brutte su Kasia: lei era molto scossa", secondo l'amica. Lenhardt e Boateng si sono frequentati per 15 mesi fino alla separazione del 2 febbraio, sfociata in numerose accuse reciproche sui social e sugli organi di stampa.

Il calciatore del Bayern Munich l'ha accusata in particolare di rovinare il suo rapporto con la sua ex e di averlo ricattato. Poche ore prima di morire, la modella aveva pubblicato un post su Instagram parlando di un "nuovo capitolo" nella sua vita. La notizia del decesso avrebbe profondamente colpito Boateng, secondo quanto riferito dal suo allenatore, Hansi Flick. Il giocatore salterà, quindi, la finale del mondiale per club che avrebbe dovuto giocare domani nel Qatar con il Bayern Monaco contro i messicani del Tigres. "Boateng è venuto nella mia camera e mi ha chiesto di tornare a casa. Non sarà disponibile fino a nuovo ordine", ha spiegato il tecnico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli