É morta Marie Laforêt, nota come “la ragazza dagli occhi d’oro”

Morta Marie Laforêt

Addio a Marie Laforêt, cantante e attrice morta all’età di 80 anni a Genolier, in Svizzera, dove dal 1978 si era stabilita per dedicarsi alla sua galleria d’arte. A dare l’annuncio del decesso sono stati i familiari, senza specificarne le cause.

Morta Marie Laforêt

Una carriera caratterizzata dalla presenza in 35 film e dalla vendita di più di 35 milioni di album. Marie debuttò per caso gareggiando in sostituzione della sorella ad un concorso per giovani talenti nel 1959. All’anno successivo risale la sua prima apparizione cinematografica nel film Delitto in pieno sole, diretto da René Clèment.

Nel 1961 sposò il regista Jean-Gabriel Albicocco che la fece comparire in diverse sue creazioni, prima fra tutte La ragazza dagli occhi d’oro. Un titolo che rimase l’appellativo e l’etichetta che accompagnò la giovane attrice per tutta la vita.

Contemporaneamente al cinema, Marie si dedica anche alla musica incidendo un primo 45 giri che ottenne un enorme successo, sia in Francia che nel resto d’Europa. Di qui, specie tra 1964 e 1968, interpreta una serie di altri brani tradotti anche in italiano. Tra questi i più celebri sono Che male c’è, E se qualcuno si innamorerà di me, Nozze di campagna e Un foulard di seta blu.

La sua carriera artistica continua fino a quando nel 1978 decide di stabilirsi a Ginevra per dedicarsi alla galleria d’arte da lei aperta. Pubblica anche un libro autobiografico, Contes et Légendes de ma vie privée andando comunque avanti, seppur meno di prima, con il cinema e con i dischi. Tra le sue comparse, se ne registrano anche alcune in Italia in La piovra 3, in A che punto è la notte e nel film L’avaro di Alberto Sordi.

Ultimo successo quello del 1993, anno in cui ha pubblicato un album musicale con tutte le canzoni a sua firma.