É morto Carlo Croccolo, attore e doppiatore napoletano

morto Carlo Croccolo

All’età di 92 anni è morto Carlo Croccolo, attore, doppiatore e regista di Napoli. Nella sua lunghissima carriera ha lavorato al fianco dei più grandi attori italiani tra cui Eduardo De Filippo e Totò.

Morto Carlo Croccolo

Il triste annuncio è stato dato sulla sua pagina Facebook tramite un post che ne ricordava la vita e il talento straordinario. Croccolo è stato un protagonista assoluto del cinema italiano fin dagli anni Cinquanta, comparendo sulla scena a fianco dei più grandi comici italiani.

Con Totò ha infatti interpretato, tra gli altri, 47 morto che parla, Miseria e nobiltà e Signori si nasce. É stato poi presente in Ragazze da marito con Eduardo de Filippo e in Non è vero… ma ci credo con Peppino de Filippo.

In totale ha interpretato 118 film, di cui i più noti sono Ieri, oggi domani di Vittorio De Sica, O’ re di Luigi Magni, con cui si è aggiudicato il Ciak d’oro come miglior attore non protagonista, e Tre uomini e una gamba insieme al trio composto da Aldo, Giovanni e Giacomo.

Carlo Croccolo ha lavorato tantissimo anche nell’ambito del doppiaggio. Dopo Alberto Sordi, è stato lui a prestare la voce ad Oliver Hardy, interprete di Ollio della coppia Stanlio & Ollio. In alcuni casi ha doppiato anche la voce di Stanlio. Celebri poi le sue doppiature di Totò per alcune scene realizzate in esterno, a cui l’attore non poteva presenziare a causa dei suoi problemi alla vista.

Si è anche cimentato nella scrittura e direzione di film. Sono del 1971 i due western Una pistola per cento croci e Black killer, firmati con lo pseudonimo di Lucky Moore.

Moltissimi gli attori che hanno scritto messaggi di cordoglio, da Alessandro Gassmann a Gino Rivieccio. Anche Vincenzo De Luca,Presidente della regione Campania, ha espresso commozione per la sua morte, menzionando il suo grande talento.

I funerali si terranno nella sua Napoli domenica 13 ottobre 2019 alle ore 16:00 presso la Chiesa di San Ferdinando in Piazza Trieste e Trento.