É morto il padre di Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace: aveva 94 anni

Padre Mimmo Lucano morto

Grave lutto per Mimmo Lucano: nella giornata di venerdì 31 gennaio 2020 è morto il padre Roberto. Malato da tempo, il padre dell’ex sindaco di Riace si è spento all’età di novantaquattro anni dopo aver superato una grave crisi cardiaca tra agosto e settembre 2019.

Morto il padre di Mimmo Lucano

A Riace era molto conosciuto poiché in passato aveva esercitato la professione di maestro elementare. Il piccolo paesino della Calabria era diventato noto alle cronache dopo l’inchiesta della Procura di Locri secondo cui il suo sistema di accoglienza e integrazione nascondesse della criminalità. Per questo Mimmo Lucano, che ne era primo cittadino, era stato esiliato e aveva passato undici mesi lontano dalla cittadina. In questo periodo era riuscito a vedere il padre soltanto di rado, tra cui in occasione delle elezioni amministrative del 26 maggio 2019.

Ad agosto 2019 le sue condizioni di salute si sono aggravate e 90mila persone avevano firmato una petizione per chiedere che Sergio Mattarella concedesse a Mimmo di fare rientro a casa e accudire il familiare. In realtà sulla questione si era espresso lo stesso Tribunale di Locri che il 5 settembre 2019 ha revocato il divieto di dimora.

Queste le prime parole commosse di papà Roberto che lo ha visto entrare nella sua abitazione: “Ma davvero ti hanno liberato o è solo un permesso? Puoi rimanere qui sempre?“. “Sono qua, papà. Ora vedi come ti riprendi” l’aveva confortato Mimmo. Ora che i due si sono separati per sempre sono moltissimi i messaggi di cordoglio comparsi sui social network.