10 cose da non fare in spiaggia

La spiaggia di Palermo (REUTERS/Guglielmo Mangiapane)

Non c'è cosa più bella dell'andare in spiaggia e sentirsi liberi come quando si era bambini, ma la spiaggia non è casa propria, ci sono una serie di regole da rispettare per poter vivere il proprio periodo di ferie in totale serenità e rispettare l'ambiente.

VIDEO - Una passeggiata al parco rende felici

1. Non sedersi troppo vicini

Stare a una sana distanza dalle altre persone è sempre un'ottima idea, per lasciare abbastanza spazio personale ai propri vicini. Se la spiaggia è affollata, cercate di non sedervi direttamente di fronte a qualcuno.

2. Non lasciare rifiuti

Portate i vostri snack e drink in contenitori riutilizzabili; se non riuscite, e avete dei rifiuti, buttateli negli appositi raccoglitori di spazzatura, oppure portateli a casa per buttarli in un secondo momento.

3. Non mettere musica troppo alta

Se volete condividere la vostra musica con gli amici, tenete il volume basso. Stessa cosa vale per i video che guardate sui social: cercate di mantenere il volume basso e di non disturbare i vicini.

4. Non dare da mangiare ai gabbiani

Né ai gabbiani, né ad altri animali. Dare da mangiare ai gabbiani non solo incoraggia la loro richiesta di cibo, ma fa anche male. Gli uccelli di mare come i gabbiani potrebbero ammalarsi se mangiano cibo non adatto alla loro salute. Inoltre, non avvicinatevi agli animali marini: lasciate una distanza rispettosa tra voi e loro, e ammirateli semmai con un binocolo.

5. Non sbattere il telo mare davanti ai vicini

Quando è ora di tornare a casa, sollevate il telo da un lato e lasciate che la maggior parte della sabbia scenda tranquillamente da una parte. Poi, allontanatevi e sbattete il telo per finire di pulirlo. Chiaramente, è regola comune quella di non correre tra i bagnanti per non riempirli di sabbia.

6. Non ignorare gli avvisi

Seguite le indicazioni e gli avvisi dei bagnini su eventuali pericoli in mare, tra cui ad esempio rischio di punture di meduse, alghe, o altre specie marine. Prima di entrare in spiaggia prendetevi del tempo per leggere tutti i cartelli di avviso.

7. Attenzione all'ombrellone

Assicuratevi che il vostro ombrellone sia almeno per un terzo sepolto nella sabbia con un movimento avanti e indietro e una volta che è sepolto, ruotatelo in modo che abbia il retro al vento.

8. Non lasciare le vostre cose in spiaggia

Meglio non lasciare ombrelloni o tende in spiaggia: potrebbe salire la marea, oppure potrebbe esserci qualche malintenzionato che potrebbe impossessarsi dei vostri effetti personali.

9. Non combattere il mare

In caso di violente onde anomale, alzare il braccio per segnalare ai bagnini che hai bisogno di aiuto è la cosa migliore, rispetto al cercare di tornare a riva, rischiate di diventare presto esausti e di annegare. Lasciate che la corrente vi porti in un punto in cui riuscite a nuotare parallelamente alla riva.

10. Non lasciare liberi gli animali

Se avete trovato una spiaggia che permette l'accesso di animali domestici, siate consapevoli che il mare (o l'oceano) potrebbe rivelarsi un luogo pericoloso per i vostri cuccioli. L'acqua marina può agire come un irritante gastrointestinale secondo Animal Planet, e può agire come lassativo o spingere al vomito.

In più, onde anomale, squali e acqua alta improvvisa può mettere a rischio i vostri animali, quindi tenete aperti gli occhi. Inoltre, l'acqua salina può irritare la pelle e le zampe dei cani, quindi assicuratevi di avere una bottiglia di acqua fresca con cui potrà sciacquarsi.