I 100 anni Confagricoltura: guardiamo avanti con determinazione

Cro-Mpd

Roma, 1 feb. (askanews) - "Guardiamo avanti con coraggio e determinazione, forti della nostra storia e della nostra identità. Abbiamo avviato un percorso di programmazione a lungo periodo, perché è il momento di guardare oltre e di costruire il futuro". Lo ha detto il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, che ha chiuso la due giorni di lavori a Villa Blanc di Confagricoltura, realizzata in collaborazione con Luiss Business School.

"Identità e futuro" è stato il primo di una serie di eventi previsti per il Centenario di Confagricoltura a cui è intervenuto, tra gli altri, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, che ha annunciato un piano strategico con investimenti per 200 miliardi di euro, puntando su intermodalità (rotaie-porti) e maggiore interconnessione Nord-Sud. "Fondamentale l'ottimizzazione della rete infrastrutturale, sia materiale sia immateriale - ha puntualizzato Giansanti -. Permette di ottenere efficienza, abbattere costi ed essere più competitivi".

I lavori si sono sviluppati con due talk show, il primo ha riguardato sostenibilità, stili di vita per l'Italia di domani, con il presidente della Commissione Affari Costituzionali dell'Eurocamera Antonio Tajani ed il presidente del Coni Giovanni Malagò. A livello europeo - si è detto nel dibattito - andrà governato il dopo-Brexit e rivista la politica agricola comune con adeguate risorse nel bilancio pluriennale. Quindi si è affrontata la questione dei dazi che frena l'export e richiede diplomazia e accordi bilaterali dell'Unione Europea.