100 anni di relazioni tra Polonia e Italia: giorno di studio a Roma -4-

Red/Sim

Roma, 8 nov. (askanews) - Nell'arco dei cento anni i due Paesi si sono conosciuti meglio: 25 anni dopo il ripristino ufficiale dei rapporti italo-polacchi, nel 1944 e nel 1945, gli italiani capirono che i polacchi erano disposti a combattere e morire non solo per la propria libertà, ma anche per quella degli italiani. Ce lo ricordano i cimiteri militari polacchi a Casamassima, Montecassino, Loreto e Bologna. Sessantadue anni più tardi, invece, dal 1981 in poi, i polacchi costatarono che gli italiani non erano rimasti indifferenti alle sorti della Polonia e si adoperarono per dare sostegno al popolo polacco che dovette affrontare grandi ingiustizie come quella della legge marziale introdotta in Polonia il 13 dicembre 1981.

Da 20 anni entrambi i paesi lavorano fianco a fianco per costruire insieme la Nato e, da 15 anni, l'Unione Europea.