11 settembre, processo militare a 5 accusati riapre a Guantanamo

San Juan (Porto Rico), 4 apr. (LaPresse/AP) - Cinque detenuti di Guantanamo accusati di aver pianificato e organizzato gli attentati dell'11 settembre 2001 saranno processati davanti al tribunale militare nel carcere sull'Isola di Cuba, sulla base di accuse per cui rischiano la pena di morte. Lo ha reso noto il Pentagono. In una nota, ha fatto sapere che l'esercito americano è pronto a riprendere il processo agli accusati. Un funzionario legale del Pentagono ha infatti dato il via libera al processo. Da ora l'esercito ha trenta giorni per citare in giudizio i prigionieri, per accuse che includono terrorismo e omicidio. Gli avvocati della difesa sperano che due detenuti siano processati separatamente per accuse non capitali, poiché sono accusati di aver avuto ruoli relativamente minori. Il presidente Barack Obama aveva bloccato il precedente processo, volendo che i cinque fossero processati da un tribunale civile. Il Congresso si era opposto e l'amministrazione ha dovuto riportare il processo a Guantanamo.

Ricerca

Le notizie del giorno