11 settembre, sospetto appoggio agente saudita: il documento Fbi

·1 minuto per la lettura

Attacco dell'11 settembre 2001 alle Torri Gemelle, il Federal Bureau of Investigation (Fbi) americano ha divulgato - in linea con l'ordine esecutivo del presidente Joe Biden - il primo di una serie di documenti relativi all' inchiesta sugli attentati terroristici e sul sospetto appoggio saudita ai dirottatori. A riferirne è la Cnn.

Il documento desecretato risale al 2016 e contiene dettagli sul lavoro di indagine del Bureau in merito al presunto appoggio logistico assicurato da un funzionario consolare e da un sospetto agente di intelligence saudita a Los Angeles ad almeno due dirottatori dell'11 settembre.

Il testo esamina in dettaglio numerose connessioni e presenta testimonianze che hanno portato gli inquirenti a sospettare di Omar al-Bayoumi, studente saudita a Los Angeles considerato dall'Fbi un agente dell'intelligence di Riad. Il documento riferisce di un suo intenso coinvolgimento nel garantire "assistenza sui viaggi, logistica e finanziaria" a vantaggio dei due dirottatori.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli