13 religiose morte per covid-19

coronavirus suore

Tredici suore sono morte nello stesso convento a causa del coronavirus. Le monache, dell’ordine di San Felice, erano all’interno di un convento di Livonia, in Michigan. Tristezza tra le consorelle che si dicono addolorate dalla perdita. “Siamo grate a chi ha pregato”.

Coronavirus, tredici suore morte

Tredici suore dell’ordine di San Felice sono decedute a causa del coronavirus in Michigan. Dodici sono morte tra aprile e maggio mentre l’ultima è morta nel mese di giugno. Le vittime del convento avevano un’età compresa tra i 69 e i 92 anni. Non son servite le misure di contenimento messe in campo a marzo in tutti i conventi per contenere la diffusione del contagio (come la sostituzione della Messa di persona con un servizio live streaming).

Il dolore delle suore

Le altre donne presenti nella struttura sono addolorate per la perdita delle consorelle. “Le prime ad ammalarsi sono state due sorelle, poi il virus si è diffuso e ha attraversato il convento come un incendio”, ha detto una delle suore. Il Michigan peraltro, secondo i dati della Johns Hopkins University, è al settimo posto per numero di morti di Covid negli Stati Uniti. “Siamo addolorate per tutte le nostre sorelle che sono morte durante la pandemia”, ha dichiarato Mary Christopher Moore, a capo dell’Our Lady of Hope Province, che comprende più di 400 suore dell’ordine di San Felice. “Siamo grati a tutti quelli che hanno pregato per noi e ci hanno aiutato in tutti modi possibili”, ha concluso la Moore.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.