14enne morto soffocato a Milano: indagato autore video su sfide

fcz

Milano, 5 nov. (askanews) - Un 24enne di origine indiana è indagato per il caso di Igor Maj, il 14enne milanese ritrovato morto nella sua stanza il 6 settembre scorso con una corda da roccia attorno al collo. Sarebbe stato lui, secondo quanto emerso dalle indagini, a realizzare e caricare su Youtube il video sulle "cinque sfide pericolosissime", tra cui il cosiddetto "blackout", un gioco di autosoffocamento che si pratica per raggiungere sensazioni limite dovute alla mancanza di ossigeno. E' il video che il 14enne guardò on line poco prima di morire. Da qui l'accusa di istigazione al suicidio contestata all'uomo come "atto dovuto" dal pm Cristian Barilli.

Il 24enne è stato individuato nei giorni scorsi dagli investigatori della polizia postale e interrogato in procura. Si è difeso assicurando che, come emerge dallo stesso video, lui sconsigliava gli utenti ad affrontare le "cinque sfide pericolosissime". Secondo i genitori della vittima, Igor è stato vittima di "un inganno on line" ed è morto nel tentativo di emulare un gioco pericoloso come quello del black out. Tocca ora agli inquirenti milanesi valutare la sussistenza di profili penalmente rilevanti a carico del 24enne.