I 15 ragazzi erano diretti al rifugio Duca degli Abruzzi ma il maltempo li ha fermati in quota

·1 minuto per la lettura
Gli scout nella bufera di neve con pantaloncini corti
Gli scout nella bufera di neve con pantaloncini corti

Tragedia sfiorata sull’Appennino, dove un gruppo di boy scout finisce in una bufera di neve e su 15 membri del team 3 vanno in ipotermia. I ragazzi erano partiti dal rifugio Montanaro nel comune di San Marcello Pistoiese ed erano diretti al rifugio Duca degli Abruzzi. Una bella scarpinata che i ragazzi avevano deciso comunque di fare malgrado il meteo fosse in peggioramento e il loro equipaggiamento non fosse da condizione estreme, tanto che molti di loro indossavano i classici calzoncini d’ordinanza.

Boy scout sorpresi da una bufera di neve

Al passo dello Strofinatoio però il gruppo è stato investito in pieno da una furiosa bufera di neve. A quel punto i boy scout, intorno alle 13 di ieri, 24 aprile, hanno chiesto aiuto al 112. Due squadre del Soccorso Alpino e Speleologico delle stazioni Corno alle Scale, assieme ad una unità cinofila dello spot di Monte Cimone, sono perciò partite. Il meteo era terribile il forte vento non ha consentito ai soccorritori l’uso degli sci.

L’allarme, le ricerche ed i soccorsi

Tutto questo mentre il 118 inviava due ambulanze, l’automedica e un pulmino presso in zona Polle. Il gruppo è stato raggiunto dopo molti sforzi ed accompagnato presso la sede del Cnsas. Lì il personale sanitario ha visitato i ragazzi. Due 18enni ed una 17enne sono state accompagnate in “ipotermia severa” all’ospedale di Porretta. Gli altri ragazzi sono stati scortati dai carabinieri di Lizzano al punto di ritrovo con i genitori.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli