19enne rivede il padre: ecco cosa è successo

·2 minuto per la lettura
C’è posta per te, Michael cerca il papà che l’ha abbandonato
C’è posta per te, Michael cerca il papà che l’ha abbandonato

Maria De Filippi è tornata in onda sabato 27 febbraio 2021 con l’ottava puntata della nuova edizione di C’è posta per te, con la conduttrice che, come al solito, è riuscita a regalare al proprio pubblico tante storie emozionanti. Tra i protagonisti della puntata Michael che ha chiesto l’intervento del programma per cercare di parlare con il padre che lo ha abbandonato quando era ancora piccolo. Ecco cosa è successo.

GUARDA ANCHE - Chi è Maria De Filippi?

La storia di Michael

Nel corso della puntata di C’è posta per te, andata in onda sabato 27 febbraio 2021, Maria De Filippi ha raccontato la storia del 19enne Michael che ha deciso di contattare la redazione del programma per incontrare il padre, Giuseppe, che l0 ha abbandonato quando aveva solamente due mesi. “Ho sofferto tanto per la sua assenza, ho avuto anche attacchi di panico. Pensavo mi dovesse cercare lui. Però se devo cercarlo io, va bene. Voglio delle risposte, capire se si è reso conto di aver sbagliato”, ha affermato il giovane.

L’uomo non è mai stato presente nella vita del ragazzo, pur vivendo solamente a 50 km da lui. Giuseppe ha accettato l’invito e Michael a quel punto ha affermato: “Ho sentito la tua mancanza, specialmente nel periodo infantile. Mio nonno è stato come un padre, anche se sapevo che non lo era. Stavo male, poi crescendo ho cercato delle risposte. Qualche mese fa ho visitato la tua pagina Facebook e ho visto che hai due bambine bellissime”.

Ha quindi proseguito: “Sono molto felice che almeno per loro sei stato un padre, ma anche deluso: perché per loro ci sei stato e per me no? Se sono qui stasera è grazie a mia mamma e ai miei nonni”. Il padre ha quindi affermato di averlo cercato qualche volta e anche di aver visitato il suo profilo Facebook, tanto da sapere che pratica arti marziali. Alla fine, quindi, Giuseppe ha deciso di aprire la busta e abbracciare finalmente il figlio.