19enne si toglie la vita con il veleno del web

·3 minuto per la lettura
Suicidio
Suicidio

Fabio, 19 anni, studente appena diplomato al liceo linguistico di Latina, ha deciso di togliersi la vita, dopo aver comprato online nitrito di sodio. Ha lasciato i genitori scioccati, per questo gesto completamente inaspettato, che si è consumato in una camera d’albergo vicino alla stazione Termini di Roma.

Si uccide a 19 anni: aveva acquistato il veleno del web

Ciao papà, ciao mamma. Ho preso questa decisione” sono le parole di Fabio in un video. Il ragazzo si è suicidato la notte del 9 dicembre 2020, presso l’hotel Giglio dell’Opera. Quando il padre e la madre hanno visto il filmato, ormai era troppo tardi. Il 19enne si è suicidato acquistando quello che viene chiamato il veleno del web, più precisamente ha comprato delle sostanze su Ebay. Un prodotto apparentemente innocuo, il nitrito di sodio, usato come colorante nell’industria alimentare. Alcuni grammi, però, diluiti nell’acqua, possono essere letali. Lo studente di latina non ha avuto alcuna esitazione. Ha preparato questo gesto con una precisione davvero inquietante. Si pensa possa essere stato aiutato e spinto da qualcuno, su cui ora sta indagando la polizia. Il pm Alberto Pioletti, infatti, ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio.

Tutto è iniziato, probabilmente, durante il lockdown, la scorsa primavera. Fabio era un ragazzo molto sensibile, recitava in teatro, cantava e voleva iscriversi all’accademia Saint Louis, ma nei mesi dell’isolamento le sue fragilità hanno preso il sopravvento. Il ragazzo ha cercato di reagire, ha portato a termine gli studi e si è diplomato. Nella sua vita, però, accade qualcosa di oscuro e il giovane è sprofondato di nuovo nel baratro. La causa del suo malessere è sconosciuta, ma il modo in cui ha portato a termine il suo gesto è inquietante. Ha preparato scrupolosamente tutto, partendo dalle ricerche su internet sui prodotti da utilizzare. Purtroppo sul web si trovano consigli e suggerimenti su come procedere. Il giovane ha scelto il nitrito di sodio, facile da acquistare, economico e senza nessun vincolo. Una confezione su Ebay costa 14 euro e arriva comodamente a casa.

Si uccide a 19 anni: gli ultimi istanti

Per il momento rimane un mistero chi è la persone che gli ha dato consigli su come preparare il cocktail letale, cosa che avrebbe potuto anche leggere da solo sul web. Fabio ha detto ai suoi genitori che avrebbe trascorso un paio di giorni da una sua amica, ma era un bugia. Anche la ragazza racconta una bugia. In realtà ha preso un biglietto di sola andata per Roma e ha prenotato una stanza nell’hotel Giglio dell’Opera, in via Principe Amedeo, vicino alla stazione Termini. Il 19enne ha deciso di suicidarsi di suicidarsi. I suoi ultimi momenti sono racchiusi in due video in cui ha voluto salutare i suoi genitori e i suoi amici. Fabio ha mescolato il nitrito di sodio in un bicchiere d’acqua, ha controllato la corretta diluizione con un tester. Ha indossato delle cuffie per ascoltare la sua playlist preferita e ha bevuto il veleno.

Si uccide a 19 anni: è il terzo caso

Quello di Fabio è il terzo caso di suicidio con il veleno acquistato sul web. Matteo Cecconi, 18 anni, il 26 aprile scorso, si è suicidato a Bassano del Grappa, durante una lezione a scuola con didattica a distanza. Paolo, 19 anni, ha scelto la stessa fine a metà febbraio 2020 in un Bed and Breakfast di Roma. Il giovane aveva bevuto un bicchiere di veleno, poi si era pentito e aveva chiamato il 112 per chiedere aiuto, ma quando è arrivata l’ambulanza era già morto.