2 euro falsi. Occhio alla truffa che arriva da Napoli

Un resto truffaldino. A Napoli sono state sequestrate 900 monete da due euro destinate secondo le forze dell’ordine a una gelateria della città campana. E, come sottolinea la polizia, è facile immaginare d’estate quanto sia facile e rapido smerciare quei 1.800 euro falsi in monetine. Una truffa che, però, non è la prima né l’unica e le monete da 1 o 2 euro contraffatte sono sempre più una realtà.

Una moneta da 2 euro (Getty Images)

“D’estate l’attività si intensifica soprattutto per la presenza di numerosi turisti stranieri, meno attenti a questo tipo di rischi – afferma a Repubblica il colonnello Florimondo Forleo. La nuova frontiera per i falsari sono proprio le monete, che sono facili da commerciare e suscitano meno attenzione. Uno dei sequestri fatti in questi giorni riguarda ad esempio 900 monete destinate alla cassa di una gelateria di Napoli; si può immaginare quanto poco tempo un esercizio commerciale del genere impieghi per smerciarle sotto forma di resto”.

“Basta vedere se sono attirate da una calamita: se si attaccano sono vere. I falsari non riescono infatti a riprodurre il magnetismo, che la Zecca ottiene con un procedimento particolare e che serve a far riconoscere le monete dalle macchinette. In commercio ci sono dei piccoli bastoni con una calamita ad una estremità, li usiamo anche noi” continua Forleo, che poi dà i numeri della questione. Il record spetta a un sequestro  4 tonnellate di monete da 1 e 2 euro di qualche anno fa. Capita sempre più spesso di imbattersi in falsi metallici, anche se l’attenzione deve rimanere alta anche su quelli di carta. “Abbiamo sequestrato da poco 4,5 milioni di euro di banconote pronte per essere introdotte sulla costa campana fino a Palinuro. D’estate ci sono più possibilità per i falsari, oltre che per la presenza di stranieri, meno bravi degli italiani nel riconoscere i falsi, anche per il fatto che magari nella ressa chi sta alla cassa non usa i dispositivi che riconoscono le banconote contraffatte, se li ha”.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità