2 giugno, Franceschini: impariamo lezione Italia del dopoguerra

Bar

Roma, 2 giu. (askanews) - Come possono i partiti interpretare il messaggio di unit lanciato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella? "Imparando la lezione delle nostre madri e dei nostri padri", ha detto Dario Franceschini, capodelegazione del Pd al Governo, intervistato dal Tg1. "Nel dopoguerra - ha spiegato il ministro dei Beni culturali - ci furono anni straordinari di ricostruzione, l'Italia da paese povero divent una potenza industriale in pochi anni e c'erano anche allora i grandi scontri politici: le ideologie, il mondo diviso in blocchi. Per sapevano dove fermarsi e costruire insieme un futuro per il Paese. Dobbiamo fare come loro".