2 giugno: Mattarella, 'giusto chiedere a Istituzioni ma tutti responsabili bene comune'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 mag. (Adnkronos) – "Nel gennaio, del 1961, un giovane Presidente degli Stati Uniti, appena eletto, John Kennedy, pronunziò parole di grande significato: 'Non chiederti cosa può fare il tuo Paese per te. Chiediti, cosa puoi fare tu per il tuo Paese'. Vorrei aggiungere: è, assolutamente, giusto che, ciascuno, chieda che le Istituzioni si preoccupino della sua condizione, ma è anche bene ricordare che le Istituzioni, in fondo, siamo noi stessi; e che riflettono quanto –noi- siamo stati capaci di fare, per il bene comune". Lo sottolinea il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, rispondendo alle domande di tre ragazzi nell’ambito della puntata speciale del programma “La Banda dei Fuoriclasse”, in onda in occasione del 75 anni della Repubblica mercoledì prossimo alle 15 su Rai Gulp, canale del servizio pubblico dedicato prioritariamente ai ragazzi tra 8 e 14 anni. (segue)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli