2 giugno: a Roma sfilano auto d'epoca col Tricolore, l'idea è del marò Latorre

·2 minuto per la lettura

Un corteo d'auto d'epoca su cui sventolerà il tricolore sfilerà il 2 giugno a a Roma per celebrare le forze armate. L'idea è del marò Massimiliano Latorre, che, coadiuvato dal Capitano di Vascello Salvatore Calvaruso e dal signor Vincenzo Arzente, ha organizzato la 'passeggiata' dei 50 bolidi da Tor di Quinto all'Eur: dalla Lancia Flaminia Zagato 3c del 1962 appartenuta all’attore Marcello Mastroianni alla Lancia Aurelia B24 del 1958, fino alla Fiat 1100b del 1948, le auto, condotte da appartenenti alle Forze Armate e privati cittadini, sfileranno tra le vie più suggestive della capitale facendo sventolare la bandiera italiana in omaggio alla Patria.

"Considerata la situazione di emergenza sanitaria che viviamo, anche quest’anno per il secondo anno consecutivo, la tradizionale parata del 2 giugno ai Fori Imperiali a Roma non avrà luogo con sommo dispiacere della popolazione e degli uomini e delle donne delle Forze Armate che non potranno godere del bellissimo spettacolo che l’evento regala - si legge in una nota degli organizzatori - Nell’ottica di voler comunque ringraziare le Forze Armate e onorare la nostra Festa Nazionale nasce l’idea di Massimiliano Latorre, coadiuvato dal Capitano di Vascello Salvatore Calvaruso ed il signor Vincenzo Arzente, di organizzare una 'passeggiata con auto d’epoca e di particolare interesse storico'. Circa 50 auto di notevole interesse, per citarne qualcuna - Lancia Flaminia Zagato 3c del 1962 e appartenuta all’attore Marcello Mastroianni, Lancia Aurelia B24 del 1958, Fiat 1100b del 1948, Cisitalia 303 del 1952 - che sfileranno tra le vie più suggestive della capitale partendo da Tor di Quinto per arrivare sino al Palazzo della Civiltà all'Eur. A condurre le autovetture appartenenti alle Forze Armate e privati cittadini che condividono la passione per le auto storiche e l’amore per la Patria".

"In segno di coesione ed unità le autovetture - proseguono gli organizzatori - sventoleranno il tricolore per consolidare l’orgoglio nazionale e lo spirito di appartenenza regalando a cittadini e turisti un bellissimo spettacolo che non potrà sostituire la grandezza della tradizionale Parata, ma sarà un segno di speranza e di ritorno alla normalità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli