In 2021 vendite DR a +140%, in arrivo nuovi modelli e nuovi brand

·2 minuto per la lettura

In un 2021 in chiaroscuro per il mercato automobilistico italiano, DR Automobiles Groupe chiude con la performance di gran lunga più forte fra tutti i brand, con 8.362 immatricolazioni, +140% sull'anno precedente e una quota salita allo 0,57% (più che raddoppiata rispetto al 2020).

Spicca l'accelerazione registrata negli ultimi mesi con il gruppo automobilistico molisano che a dicembre registra 829 immatricolazioni (+138,22% annuo) e una quota che sfiora l'1%: valori nettamente superiori a quelli di marchi dalla lunga storia e che sono stati favoriti dalla disponibilità di vetture in pronta consegna in un mercato colpito dalla crisi dei microchip. E, comunicando i dati del 2021, DR preannuncia "un altro anno di sviluppo, grazie anche al lancio di due nuovi brand e all’espansione sui mercati europei" esprimendo "fiducia per un 2022 che porterà verosimilmente ad un ulteriore incremento della propria quota di mercato".

Oggi il gruppo fondato da Massimo Di Risio conta più di 200 dealer in tutta Italia ed oltre 250 centri di assistenza, con una copertura molto capillare del mercato ma destinata a crescere nel corso del prossimo anno. Dal secondo semestre del 2022, pandemia permettendo, dovrebbe riprendere il progetto di espansione sugli altri principali mercati europei con ulteriori aperture di showroom in Spagna, Francia e Germania, oltre che nei Balcani e nell’Europa dell’est.

Ma da quest’anno sono attesi volumi relativamente importanti anche dal settore del noleggio a lungo termine e delle flotte aziendali, finora assenti nelle strategie commerciali di DR Automobiles Groupe. Nuovi modelli - dotati di importanti dispositivi di assistenza alla guida - andranno ad arricchire la gamma DR e quella EVO, come la DR 6.0 e la DR 7.0, il pick-up EVO e la EVO 7 mentre sono in arrivo anche novità di prodotto nel segno della transizione ecologica.

Ma soprattutto - si sottolinea da DR - il 2022 sarà l’anno del lancio di due nuovi marchi di proprietà del gruppo, che avranno posizionamenti di mercato completamente diversi rispetto ad EVO e DR. Tutto questo sarà supportato da un incremento degli investimenti ad ogni livello e da conseguenti positive ricadute in termini occupazionali: sviluppo e ricerca, industrializzazione, produzione, comunicazione, supporto al network di vendita. In particolare, tali investimenti riguarderanno gli impianti produttivi di Macchia d’Isernia ed il nuovo magazzino ricambi automatizzato, che dal quartier generale molisano rifornirà i centri di assistenza in 24/48 ore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli