22 arresti in settimana da Polizia di Stato in ambito ferroviario

Cro/Ska

Roma, 20 set. (askanews) - 22 arrestati, 215 indagati, 37.582 identificati, 186 le sanzioni elevate e 18 i minori non accompagnati rintracciati e riaffidati alle famiglie o alle comunità: è questo il bilancio dei controlli nell'ultima settimana della Polizia Ferroviaria. 3.715 le pattuglie impegnate in stazione e 967 a bordo treno, per un totale di 2.135 treni scortati; 268 i servizi antiborseggio in abiti civili.

Controlli intensificati durante la settimana anche grazie all'operazione "Alto Impatto" che ha visto impegnati 496 operatori della Polizia Ferroviaria e 90 messi a disposizione delle locali Questure in particolare nelle stazioni di Milano Centrale, Roma Termini, Bologna Centrale, Firenze S.M.N., Napoli Centrale, Torino Porta Nuova, Genova Principe, Venezia Mestre, Verona Porta Nuova, Ancona Centrale, Cagliari, Bari Centrale, Palermo Centrale, Reggio Calabria Centrale, Trieste Centrale.

Le attività di controllo straordinarie si sono svolte con il supporto anche di unità cinofile, Unità Operative di Pronto Intervento, specificamente addestrate per la prevenzione di atti di terrorismo o azioni di natura violenta, Reparti Prevenzione Crimine e Reparti Mobili. Le pattuglie si sono avvalse anche degli smartphone, per il controllo in tempo reale dei documenti, e di metal detector per l'ispezione di bagagli sospetti. Le ispezioni sono state estese anche ai depositi bagagli.

In alcune realtà per rendere più incisive le attività di osservazione e controllo, è stato realizzato, con la collaborazione della Protezione Aziendale delle FS Italiane, un sistema di canalizzazione del flusso dei passeggeri, utilizzando transenne e nastri tendiflex.

In particolare a Roma Termini una pattuglia del settore operativo, insieme ad un equipaggio delle volanti della Questura di Roma, ha arrestato un trentasettenne algerino per tentata rapina in concorso con una persona rimasta ignota. Lo straniero bloccato da una guardia giurata, poco prima aveva aggredito e minacciato il bigliettaio di una ditta di trasporto urbano cercando di rubargli la borsa contenente l'incasso.

Nella stazione di Genova Brignole un nigeriano, risultato irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato dagli operatori Polfer perché nei suoi bagagli sono stati trovati cinque chili di sostanza stupefacente del tipo "cannabis".

A Napoli Centrale arrestata una banda di borseggiatori professionisti, tre uomini e una donna, già noti alle Forze dell'Ordine. I poliziotti hanno visto i malviventi in stazione che seguivano la "preda", un turista brasiliano, e li hanno poi tratti in arresto sull'autobus mentre stavano sfilando il portafogli alla vittima, contenente 600 euro circa.

Nei pressi della stazione ferroviaria di Milano Rogoredo, nella zona del "boschetto" sono stati arrestati dagli agenti due marocchini per spaccio di sostanza stupefacente in concorso.