25 aprile: Barelli, 'con parole Berlusconi a Onna festa non più memoria di parte'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 25 apr. (Adnkronos) – “La libertà è una conquista inestimabile, preservarla attraverso la democrazia è il dovere civile e morale di ognuno di noi. Proprio per questo bisogna omaggiare con il ricordo tutti coloro che hanno contribuito con la loro vita affinché il 25 aprile fosse il giorno della nostra libertà, il giorno di tutti gli italiani liberi, uno dei passaggi fondamentale della storia d’Italia. Ed è stato il presidente Silvio Berlusconi, con il suo discorso a Onna nel 2009, a tracciare il solco affinché questa ricorrenza non fosse solo la memoria di una parte, ma il sentimento collettivo dell’intera Nazione”. Lo afferma il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Paolo Barelli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli