25 aprile: Bellanova, 'di fronte ad Ucraina impossibili indifferenza ed equidistanza'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 25 apr. (Adnkronos) – "La Resistenza che oggi celebriamo ricordando il nostro 25 aprile insieme al valore della memoria ci consegna l’imperativo categorico di resistere a tutte le forme di aggressione e di sopruso che ledono l’autodeterminazione e la vita dei popoli. E ci obbliga al coraggio della pace. Non l’indifferente equidistanza tra l’aggressore e l’aggredito. Tantomeno il malriposto tentativo di bilanciare le legittime ragioni degli uni con la violenza degli altri. L’indifferenza non ci appartiene. L’equidistanza è impossibile. Questo 25 aprile per noi significa affermando il valore della libertà e della democrazia riconoscere e sostenere la resistenza del popolo Ucraìno. Sappiamo da che parte stare". Lo afferma Teresa Bellanova, copresidente di Italia viva e viceministro alle Infrastrutture.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli