25 aprile: Casellati, 'Festa per ripartenza del Paese nel segno della libertà'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 25 apr. (Adnkronos) – "L'auspicio che desidero condividere con tutti voi in questa giornata speciale è che la libertà sia ancora una volta la cifra su cui costruire la ripartenza del Paese e l’uscita dall’emergenza. Libertà di abbracciarsi e di sognare, libertà di lavorare e scommettere sul futuro, libertà di vivere la bellezza e di riscoprire la nostra amata Italia". Lo scrive, in un intervento su 'La Repubblica', il presidente del Senato, Elisabetta Casellati, in occasione dell'anniversario della Liberazione.

"Dal 1945 -ricorda la seconda carica dello Stato- abbiamo percorso un lungo cammino che ci ha visto crescere come popolo e come nazione. Eppure, è innegabile che questo 25 aprile ci vede in una condizione di grande fragilità. Forte è il grido di dolore dei tanti malati, delle famiglie in difficoltà, di chi ha perso il lavoro. Forte è il peso delle limitazioni che sperimentiamo ogni giorno, nel godimento delle più semplici libertà personali così come nell’esercizio di quelle economiche. Oggi siamo tutti al fronte, donne e uomini, nonni e bambini, tutti soldati di una guerra contro un nemico totalizzante che ci ha fatto sperimentare sulla nostra pelle cosa significhi perdere la libertà".

"Per tali motivi, questo 25 aprile -conclude Casellati- è diverso, ma c’è un filo sottile che lo lega a quello vissuto 76 anni fa. Perché proviamo in prima persona, a tutte le età e non solo attraverso le immagini della storia, cosa significhi trovarsi improvvisamente privati delle nostre libertà. Di fronte a questa prova, però, ancora una volta il popolo italiano sta resistendo, oggi come allora, con 'armi diverse', come quelle della creatività, del coraggio, della solidarietà e della disciplina sociale".