25 aprile: Manzi (Pd), 'sconcerto per messaggio revisionista dg Usr Marche'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 apr. (Adnkronos) – "Ancora una volta- in occasione di una ricorrenza civile- ci troviamo a dover commentare con sconcerto il messaggio rivolto agli studenti marchigiani del Direttore dell’ufficio scolastico regionale che, come sempre, sminuiscono e contraddicono il senso della storia di questo Paese e su cui il Partito Democratico presenterà un’interrogazione parlamentare per chiedere chiarimenti al Ministero competente". Così Irene Manzi, responsabile Scuola del Pd.

"In quel drammatico conflitto che ha attraversato l’Italia e che, proprio il 25 aprile, ha visto la Liberazione di Milano, non si sono fronteggiate ragioni, giuste o sbagliate, quasi ad equipararne la portata. Da una parte c’era chi difendeva il nazifascismo e dall’altra chi lottava per affermare i valori di libertà che sono alla base della Repubblica Italiana e della Costituzione che il dott. Filisetti ricorda".

"Quella Costituzione non ci sarebbe stata senza la sconfitta del fascismo e della Repubblica di Salo’, di un regime liberticida che aveva eliminato gli oppositori politici, che si era macchiato delle leggi razziali, che aveva condotto il Paese in guerra. Non è fazione o parte, è la storia di questo Paese ed il rispetto che le si deve. Quello che ogni rappresentante delle istituzioni dovrebbe tenere ben presente dentro di se’."

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli