25 aprile, Sala: tutti noi chiamati anche oggi a ricostruire

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 25 apr. (askanews) - "Sono passati 76 anni da quello storico giorno e non vengono meno l'orgoglio e la gratitudine che portiamo verso italiani che furono capaci di quell'impresa. A distanza di tempo qualcosa di quel momento risulta attuale, è l'emergenza dovuta alla pandemia. Le cifre solo quelle di una guerra: per ogni anno del conflitto mondiale perdemmo quasi 100mila italiani, all'incirca lo stesso numero di chi ci ha lasciato a causa del Covid nell'ultimo anno". E' quanto ha dichiarato il sindaco di Milano, Beppe Sala, nel video messaggio diffuso sui social in occasione della festa della Liberazione.

Nel ricordare la storia di suor Giovanna Mosna, medaglia d'oro della Resistenza, Sala ha osservato: "la sua storia personale fatta di coraggio e dedizione per la libertà e per il bene comune è di ispirazione oggi, una storia di fede nei diritti che cura e lenisce la sofferenza, in vista di una liberazione e dunque di una ricostruzione a cui tutti noi saremo chiamati a lavorare per un futuro da realizzare insieme. E' un 25 aprile particolare ma questa data ci parla di speranza e di amore per gli altri e ci serve l'esempio di suor Giovanna per costruire l'avvenire: farlo è per me una promessa, un impegno, una missione".