25 aprile, Salvini: "Sto con i figli, spero tutti rispettino misure"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

La festa di Liberazione? "E' domenica e sto con i figli, festeggio con loro...". Matteo Salvini, interpellato dall'AdnKronos, risponde così a una domanda sul prossimo 25 aprile, la festa di Liberazione dell'Italia dall'occupazione nazista e dal regime fascista.

"Quest'anno c'è il coprifuoco, ci sono le chiusure, starò con in figli, vado con loro al parco giochi, se posso", aggiunge il leader della Lega, ricordando le polemiche dello scorso anno, per le manifestazioni non autorizzate in alcune piazze, nonostante il lockdown. "Ora c'è il coprifuoco - ricorda ancora - speriamo che tutti rispettino la legge".

Commentando le parole del leader della Lega, il deputato del Pd - e autore del libro ‘Il profumo di mio padre. L'eredità di un figlio della Shoah’ - Emanuele Fiano dice all’AdnKronos: "Non vedo nessuna novità. Il 25 aprile è la festa della Liberazione di questo Paese. Si può partecipare o non partecipare, siamo in democrazia. Ma il fatto che qualcuno non partecipi non cambia il significato di quella festa".