25 aprile: Spadoni, 'festa che appartiene a tutti italiani, nessun Paese va aggredito'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 25 apr. (Adnkronos) – "Oggi, 25 Aprile, commemoriamo una giornata fondamentale per il nostro Paese: il 77/mo anniversario della liberazione d'Italia, la fine dell'occupazione nazista e la definitiva caduta del regime fascista, ovvero la vittoria della democrazia sulla dittatura. Lo afferma Maria Edera Spadoni, deputata M5S e vicepresidente della Camera.

“Questo -aggiunge- è il giorno in cui celebriamo il grande valore di tutte quelle donne e di tutti quegli uomini che con coraggio e resilienza hanno combattuto e resistito perché la democrazia vincesse sul totalitarismo. Tanti partigiani, insieme alle forze alleate, ci hanno restituito la libertà. La Festa della Liberazione appartiene senza dubbio a tutti gli italiani, motivo per cui non dovrebbe mai scatenare divisioni”.

“Dobbiamo ricordare, soprattutto ai più giovani, che la nostra Costituzione, cuore della democrazia, è nata proprio dalla Resistenza e dalla lotta antifascista. Oggi più che mai -conclude Spadoni- è fondamentale riflettere sul valore dei diritti dell’uomo e difendere quei valori che derivano dalla lotta al fascismo: la libertà, la solidarietà, la giustizia sociale, l’impegno antifascista, la partecipazione, ma soprattutto la pace. Nessun Paese merita di essere invaso e aggredito, giusto quindi condannare con forza e fermezza chiunque non rispetti questo principio fondamentale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli