25° emendamento, i dubbi di Biden su mossa anti Trump

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Joe Biden è molto cauto sull'invocazione del 25esimo emendamento, e dal team del presidente eletto non ci sono stati commenti alla richiesta del leader dem al Senato, Chuck Schumer, di procedere per questa via con la rimozione immediata del presidente. Ma fonti a lui vicine non hanno mancato di mostrare alla Cnn i dubbi, se non una vera contrarietà, nei confronti di una mossa che potrebbe non essere d'aiuto, anzi potrebbe rivelarsi problematica.

Assalto al Congresso, dem: "Trump via subito"

"La questione non è se il presidente Trump sia adatto all'incarico, a questa è stato risposto da tempo - spiega una fonte vicina a Biden - la questione è quanto più difficile una mossa del genere renderebbe ricostruire il Paese".

Biden ieri ha avuto parole durissime per quella che ha definito "l'insurrezione" di una "folla scatenata" al Congresso, puntando il dito sulle responsabilità, e il silenzio colpevole, di Trump, ma non sembra intenzionato ad entrare nel dibattito sul 25esimo emendamento.

25° emendamento, ecco come può essere rimosso Trump