28enne ghanese arrestato: minacce con un coltello a Caserta

caserta piazza

Ha dato una testata ad un poliziotto -al momento ricoverato in ospedale- sperando di potersi dare alla fuga. Ma è stato subito bloccato, disarmato e arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, minacce e lesioni. Un giovane 28enne originario del Ghana ha sfoderato un coltello e ha iniziato a minacciare tutti quelli che si ritrovavano all’interno degli uffici del sindacato Usb in Piazza Vanvitelli a Caserta.

Arrestato 28enne ghanese a Caserta

Il ragazzo ghanese si era recato presso il sindacato Usb facendo richiesta perché gli cambiassero il ticket per i migranti in denaro contante. Ovviamente la richiesta gli era stata negata. E’ dunque andato su tutte le furie, impugnando un coltello e minacciando tutti i presenti che in un attimo si erano visti costretti a barricarsi in ufficio. Qualcuno di loro è riuscito a contattare il 112. Le forze dell’ordine sono subito accorse bloccando il giovane irrequieto che, nel tentativo di fuggire, aveva anche dato una testata ad un agente.

Pretendeva che gli venisse cambiato un ticket destinato ai migranti con del denaro. Una richiesta irrealizzabile: dal momento in cui il ghanese 28enne si è sentito dire “no”, è esploso, perdendo completamente il senno e spaventando tutti i presenti presso il sindacato Usb a Caserta. Paura nella sede di Piazza Vanvitelli. Tutti sono riusciti a correre ai ripari, chiudendosi in ufficio mentre il ragazzo originario del Ghana continuava a fare minacce, a urlare e ad agitare il coltello. Quando le forze dell’ordine sono intervenute, il ragazzo è stato bloccato e di conseguenza arrestato. Aveva anche aggredito un poliziotto colpendolo con una testata.