308 medici e sanitari al lavoro senza vaccino, denunciati in 135

·1 minuto per la lettura

308 fra medici e personale sanitario al lavoro senza vaccino obbligatorio contro il covid. Scoperti durante il controllo a livello nazionale svolto dai Carabinieri dei Nas al fine di verificare il rispetto dell'obbligo di vaccinazione, tra questi sono stati denunciati 135 tra medici, odontoiatri, farmacisti, infermieri e altre figure ritenute responsabili di esercizio abusivo della professione per aver proseguito lo svolgimento delle proprie attività nonostante fossero oggetto di provvedimenti di sospensione emessi da Autorità sanitarie e relativi Ordini. L'attività di controllo, avviata a novembre scorso, ha consentito finora di monitorare 6.600 posizioni.

In tale contesto di verifiche sono state inoltre eseguite chiusure e sequestri di 6 studi medici e dentistici nonché di 2 farmacie, al cui interno svolgevano l’attività professionisti già sospesi. Nell'esecuzione di tali interventi sono stati sequestrati anche farmaci e dispositivi medici utilizzati nel corso di attività e pratiche mediche da parte di persone non aventi titolo alla loro detenzione ed impiego.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli