35enne britannico cade in un dirupo: ricoverato in gravi condizioni

·1 minuto per la lettura
Documentarista caduto da un dirupo
Documentarista caduto da un dirupo

Paura nel bergamasco, in particolare sulle montagne di Valbondione, dove nella giornata di venerdì 9 luglio 2021 si è verificato un incidente in cui un documentarista britannico di National Geographic è caduto in un dirupo. L’uomo, 35 anni, si trova ora ricoverato in condizioni gravi.

Documentarista caduto in un dirupo

Secondo le prime ricostruzioni si trovava in compagnia di una troupe della rivista inglese tra la diga di Valmorta e la diga del Barbellino per realizzare un servizio sugli stambecchi che vivono nella zona. All’improvviso, per cause ancora da accertare, l’uomo scivolato da un dirupo ed è precipitato per circa 150 metri.

Immediato l’allarme lanciato dal resto della troupe che ha assistito alla scena e l’intervento degli uomini del Soccorso alpino di Clusone, dei soccorritori della Croce Rossa e di un’eliambulanza giunta da Bergamo. Dopo le operazioni di recupero, terminate intorno alle 18, i sanitari hanno stabilizzato il 35enne e lo hanno trasferito in codice rosso all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. I medici avrebbero giudicato gravi le sue condizioni di salute.

Documentarista caduto in un dirupo: indagini in corso

Resta ora da ricostruire l’esatta dinamica che ha causato la caduta del documentarista inglese dal dirupo. Le indagini sono affidate alle forze dell’ordine che dovranno raccogliere tutti gli elementi necessari per fare luce sulla vicenda.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli