39 corpi sul tir, autista incriminato per omicidio colposo

webinfo@adnkronos.com

Il 25enne autista del tir sul quale mercoledì sono stati trovati i corpi senza vita di 39 persone è stato incriminato per omicidio colposo e partecipazione a traffico di esseri umani. Lo ha reso noto la polizia dell'Essex. Secondo la ricostruzione della polizia, Mo Robinson aveva prelevato il container al suo arrivo a Purfleet dal porto begla di Zeebrugge e l'aveva attaccato al suo Tir meno di un'ora prima del ritrovamento dei cadaveri.Oltre al giovane nordirlandese sono state arrestate altre quattro persone, compreso un 48enne sempre nordirlandese fermato ieri all'aeroporto di Stansted. E' stata arrestata poi una coppia, Thomas Maher e la moglie Joanna. Ed oggi al porto di Dublino è stata arrestata una quinta persona, un uomo, sempre in relazione all'inchiesta in corso in Sussex.  

La polizia ha reso noto poi che Maurice Robinson, che comparirà di fronte ai giudici lunedì, è stato anche in incriminato per riciclaggio e sulla base della legge che regola l'immigrazione. La coppia ed il nordirlandese di 48 anni rimangono in carcere, indagati anche loro per omicidio colposo e partecipazione a traffico di esseri umani. Mentre l'arrestato a Dublino, descritto come un uomo intorno ai 20 anni, viene considerato "persona di interesse" per l'inchiesta condotta dagli inquirenti nel Sussex.