39enne colpisce con l'accetta l'ex compagna tentando successivamente di togliersi la vita

·1 minuto per la lettura
femminicidio Trento
femminicidio Trento

Un altro caso di femminicidio, un’altra tragedia consumata ai danni di una donna. Siamo a Cortesano in provincia di Trento dove Lorenzo Cattoni un uomo di 39 anni ha ucciso a colpi di accetta l’ex moglie di 42 anni recidendola all’altezza della carotide per poi tentare il suicidio. Stando a quanto appreso l’uomo, imprenditore agricolo e attualmente agli arresti domiciliari avrebbe già perpetrato diverse violenze non solo ai danni dell’ex moglie ma anche ad una precedente compagna. L’assassinio si sarebbe consumato in campagna dove l’uomo lavorava. La donna era madre di quattro figli l’ultimo dei quali avuto da Cattoni.

Femminicidio a Trento, uccisa ex moglie

Ha ucciso l’ex moglie nella campagna di Cortesano a colpi di accetta e poi ha tentato di togliersi la vita. È accaduto in provincia dove una donna di 42 anni è deceduta a seguito di violenza dall’ex compagno 39enne attualmente agli arresti domiciliari. Madre di quattro figli, stando a quanto riportano i media locali la vittima avrebbe subito negli ultimi quattro anni diversi episodi violenti da parte dell’ex marito.

Lorenzo Cattoni non sarebbe dunque nuovo a questo tipo di maltrattamenti. Oltre all’ex moglie sarebbe stato noto alle Forze dell’ordine per violenze commesse durante una precedente relazione. A dare l’allarme per quanto accaduto un uomo, che avendo visto Cattoni in fin di vita avrebbe chiamato i soccorsi. Il 39enne in condizioni critiche sarebbe stato ricoverato presso l’ospedale Santa Chiara a Trento. A nulla invece sono serviti i soccorsi per la vittima. Non è stato fatto altro se non dichiararne il decesso.