4 novembre, ambasciatore: "Apertura ufficio militare a Singapore testimonia attenzione Italia"

·2 minuto per la lettura

In occasione della celebrazione della festa delle Forze Armate, l’Ambasciatore Mario Vattani ha sottolineato l’importanza della recente decisione di inviare un addetto per la difesa a Singapore, il Com. Armando Simi. “L’apertura di un ufficio militare nella nostra Ambasciata, poco più di un anno fa, è stata una scelta importante”, ha dichiarato Vattani, “che testimonia sia l’attenzione speciale che l’Italia dedica a questa regione del mondo, sia il fatto che le amministrazioni degli esteri e della difesa sanno lavorare efficacemente insieme, fianco a fianco, a sostegno dei nostri interessi politici e economici”.

Il 4 novembre viene celebrato l’anniversario della battaglia di Vittorio Veneto del 1918, quando l’Italia concluse vittoriosamente la sua partecipazione alla prima guerra mondiale. “In quelle trincee” ha detto Vattani nel videomessaggio rivolto alla comunità italiana di Singapore, “si sono incontrati giovani di tutta la penisola, ma anche migliaia di italiani emigrati o nati all’estero, che erano rientrati in Patria per fare quello che ritenevano fosse il loro dovere, un sacrificio dedicato al futuro della loro Nazione.”

Per questo, secondo l’Ambasciatore ricordare queste circostanze ha un significato importante anche a Singapore. “Singapore è un paese relativamente giovane - ha detto Vattani . ma che ha raggiunto la sua indipendenza non senza sacrifici, riuscendo a far lavorare l’una con l’altra culture e identità molto diverse tra loro per creare insieme una nuova Nazione. E’ una storia” ha concluso il diplomatico, “che può essere da ispirazione per tutti noi”.

Il Comandante Simi, addetto per la difesa a Singapore, ha ricordato che quest’anno ricorre il centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto. “Il 4 novembre” ha spiegato il Comandante, “rappresenta l’affermazione dei valori dell’Unitá nazionale, fondata su libertá e democrazia di cui le Forze Armate rappresentano il baluardo e oggi, a cento anni di distanza, questa ricorrenza unisce l’Italia intera nel ricordo delle migliaia di caduti che hanno donato la loro vita per la propria Patria. La figura del Milite Ignoto deve essere da esempio per tutti noi e per le future generazioni.”

Anche Simi ha riservato un saluto speciale ai singaporeani. “Colgo l’occasione, ha detto il Comandante in inglese, “per salutare oggi i nostri colleghi e amici delle Forze Armate di Singapore, con i quali condividiamo gli stessi principi e ideali di democrazia, pace, progresso, giustizia e uguaglianza, fondamenti delle nostre rispettive Forze Armate.”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli