40 casi di Covid confermati dopo un matrimonio con oltre 300 persone

·1 minuto per la lettura
Matrimonio Usa
Matrimonio Usa

Nonostante le norme anti-Covid imposte vietassero riunioni con oltre 30 persone, un matrimonio con più di 300 invitati si è svolto nello Stato di Washington (Usa), diventato un focolaio: almeno 40 i casi di Covid già confermati.

Matrimonio negli Usa diventa un focolaio

Un matrimonio con più di 300 invitati nello stato americano di Washington è legato a un cluster di almeno 40 casi di Covid, scrive la Abc. Il focolaio sarebbe stato ampiamente evitabile, se solo fossero state rispettate le restrizioni imposte.

La festa si è tenuta a Ritzville, nella contea di Adams County lo scorso 7 novembre. In quei giorni, in base alle norme anti-Covid, le riunioni con oltre 30 persone erano già state vietate: la situazione è piuttosto critica negli Usa, dove si stanno registrando alti tassi di contagio che secondo gli esperti indicano una terza ondata della pandemia già in atto.

Tra i 40 casi legati alle nozze sono coinvolte anche una casa di riposo e una scuola. La Contea ha chiesto agli invitati al matrimonio di sottoporsi al test e di isolarsi.

Situazione Covid negli Usa

Negli Stati Uniti il numero dei decessi a causa del virus ha superato quota 250 mila, secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University. Dall’inizio della pandemia, i contagi hanno superato gli 11 milioni e 485 mila. La situazione preoccupa.