40mila sterline nascoste in detersivi, fermato a valico Brogeda

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 5 nov. (askanews) - Nasconde all'interno di fustini di detersivo involucri contenenti svariate banconote, in particolare sterline inglesi di diverso taglio, per un valore di oltre 45mila euro ma viene scoperto ad un controllo al valico autostradale di Brogeda da funzionari del'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli della Sezione Operativa Territoriale di Ponte Chiasso e da militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Ponte Chiasso.

L'uomo, un cittadino inglese di origine albanese, durante il controllo doganale, ha risposto che non aveva "nulla da dichiarare". Ma non ha convinto i funzionari doganali e i finanzieri che hanno deciso di procedere con un controllo più approfondito del bagaglio che era pieno di scatoloni contenenti prodotti per la pulizia e altri articoli.

Al momento dell'apertura delle confezioni dei prodotti per la pulizia e l'igiene personale e del vano porta-batterie di un aspiratore da esterno, sono saltate fuori, nascoste all'interno dei fustini di detersivo, svariate banconote, in particolare sterline inglesi di diverso taglio pari a 38.400 sterline inglesi (circa 45.000 euro).

"Funzionari e finanzieri - si legge in una nota dell'Adm - hanno, dunque, proceduto alla contestazione della violazione dell'obbligo di dichiarazione valutaria" e "sussistendone le condizioni, il trasgressore, è stato ammesso al beneficio dell'oblazione immediata, pagando contestualmente un importo pari al 15% dell'eccedenza, per un totale di 5.308,10 euro".

Una cosa appare certa: l'uomo o il 'mandante' hanno studiato bene le disposizioni in materia visto che secondo l'attuale normativa il pagamento in misura ridotta, per un somma sotto un certo tetto, estingue l'illecito. Per cinque anni comunque non potrà più 'godere' di questa clemenza: è precluso infatti il pagamento in misura ridotta se "il soggetto cui è stata contestata la violazione si sia già avvalso della stessa facoltà oblatoria nei cinque anni antecedenti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli