A 41 anni il campione appende la racchetta al chiodo dopo averla impugnata come pochi altri

Roger Federer dice addio al tennis
Roger Federer dice addio al tennis

Ci è voluta una lettera pubblicata sui suoi profili social per far sapere al mondo che Roger Federer si ritira dal tennis: “Conosco i limiti del mio corpo, bisogna sapere quando smettere“. A 41 anni il campione appende la racchetta al chiodo dopo averla impugnata come pochi altri. L’ultimo step giocato di Roger sarà la Laver Cup, in programma a Londra dal 23 al 25 settembre. E c’è poco da fare, con Federer non più sul campo si chiude davvero un’epoca.

Roger Federer si ritira dal tennis

Lo svizzero non gioca un match da più di un anno e che non è più incluso nella classifica ATP, perciò ha cesellato bene le parole e ha dato l’annuncio ufficiale con una lunga lettera pubblicata sui suoi profili social. In quelle parole c’è il grazie ai tifosi: “Di tutti i regali che mi ha fatto il tennis, il più grande è l’amore della gente e le persone che ho avuto la fortuna di conoscere lungo tutta la strada. Per questo voglio condividere con voi questa notizia: la Laver Cup sarà il mio ultimo torneo“. Per Federer è arrivato quel momento terribile in cui però sarebbe più terribile ancora restare: il fisico del campione non è più quello di una volta ed è finito spesso in sala operatoria.

“Mi mancherà tutto di questi anni”

Ha scritto il campione: “So che mi mancherà tutto degli ultimi 24 anni, ma negli ultimi 3 anni ho avuto tanti problemi, e infortuni. Il tennis mi ha trattato in modo più generoso di quanto avrei mai immaginato e ora devo riconoscere quando è il momento di terminare la mia carriera agonistica”. E ancora: “Conosco il mio corpo, capacità e limiti, e il messaggio del mio corpo per me ultimamente è stato chiaro, ho 41 anni”. Quella lettera lui, Roger, lha anche letta con un audio. Ma chi è che sta lasciando il tennis? Senza iperboli, per Roger Federer parla la sua bacheca mostruosa: 103 titoli ATP, 20 Slam, nel dettaglio: 8 Wimbledon, 6 Australian Open, 5 US Open, 1 Roland Garros. Sei ATP Finals, la Coppa Davis nel 2014 e l’oro olimpico in doppio. 310 le settimane in vetta alla classifica ATP, la prima nel febbraio 2004, l’ultima 14 anni dopo e cioè nel giugno 2018.